Visualizzazione post con etichetta Tommaso Scotti. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Tommaso Scotti. Mostra tutti i post

martedì 2 febbraio 2021

Tommaso Scotti - L' Ombrello dell' Imperatore

 
TOMMASO SCOTTI

L’OMBRELLO DELL’ IMPERATORE

 

Recensione – Opinione di

Luigia Chianese Books Review Blogger

Blog Libri e Opinioni

@LibrieOpinioni 

Mugnano di Napoli

27.01.2021

 

Da dove iniziare … ecco! Direi dalla cosa più strana che ho letto sul Giappone in questo testo: da pagina 42:

<< Ogawa sarebbe stato torchiato per giorni

nel tentativo di estorcergli una confessione:

secondo la legge Giapponese

era colpevole fino a prova contraria.>>. 

Penso che questo concetto, “colpevole fino a prova contraria.”  ribadito nelle note finali dell’ autore come vero e  non come frutto di fantasia romanzesca, resterà appiccicato alla mia mente in aeternum come  qualcosa di agghiacciante, soprattutto se come viene descritto a pagina 47:

<< A  volte sono le coincidenze più banali

a stravolgere una vita intera.>>. 

Saranno proprio queste coincidenze a trasformare in positivo e in negativo la vita di tanti personaggi. Il romanzo scorre con una lentezza primaverile, nel senso che ci impiega il suo tempo a germogliare, ma alla fine ti lascia un senso di soddisfazione soprattutto nel finale.

Ciò che colpisce molto è  il continuo sottolineare, nel bene e nel male, che  essere un Hãfu,  mezzosangue, è qualcosa che incide notevolmente nella vita di un Giapponese. Anche il modo in cui è scritto il libro, colpisce, infatti, si ha l’ impressione che sia scritto principalmente per gli occidentali, per far comprendere ai non Giapponesi i tanti modi di agire dei personaggi. Questo dover spiegare la cultura delle azioni/decisioni di un Giapponese, fa perdere un po’ di suspense all’opera, ma non la rende tediosa e neppure brutta.

Resta comunque un bel giallo, scritto bene, e anche ben sviluppato, il percorso narrativo è limpido ed è suggestivo essere trasportati nell’affascinate e misteriosa cultura nipponica con tutte le sue ordinate apparenze e le sue fragilità nascoste. Da pagina 68 :

<< La vita è quell’ istante che passa tra
il momento in cui si porta l’ estremità
di uno spaghetto alla bocca
e quello in cui l’ altra lo raggiunge.>>.

L’ autore, nella nota finale, ci tiene particolarmente a ribadire che i personaggi sono frutto della sua immaginazione ma le caratteristiche che li contraddistinguono sono reali o per lo meno sono quelle che ha appreso lui in 10 anni di vita in Giappone; anche tutti i luoghi, nei minimi dettagli sono reali, incluso i quartieri a luci rosse e le storpiature linguistiche, questo è molto bello da sapere non si smette mai di imparare anche  perché nella mia immaginazione di occidentale, cresciuta tra anni ’80 e 90’ con gli animēshons ( アニメーショ) dōga eiga ( 動画 映画  lett. "film animato") o manga eiga ( 漫画 映画  lett. "film di fumetti")  Anime – Manga, già immaginavo personaggi e luoghi stile fumetto. 

Nel testo sono degni di nota anche alcuni piccoli particolari ad esempio: a pagina 108 nella descrizione del personaggio Matteo Notte, sembra di rivedere l’ autore stesso; (guardare la foto e didascalia sulla sua vita di Tommaso Scotti nella 4° di copertina e in questo blog “cenni sulla vita dell’ autore”); le musiche e canzoni ascoltate dal protagonista del romanzo, l’ispettore Takeshi James Nishida della squadra omicidi, sono i preferiti dell’ autore, notare la dedica iniziale nel libro.

Come dicevo la parte più bella e avvincente è il finale tanto quanto lo sguardo accesso sulla vita nel Sol Levante raccontata da un Italiano innamorato del Giappone.

Ho tutta l’ impressione, però, che questo sia il primo di una serie; per i più romantici ci sarà il voler scoprire come si evolverà la vita amorosa e sessuale del nostro simpatico ispettore Nishida detto Jim, ed il suo rapporto con la figlia Mia.  Gli amanti dei Gialli/Thriller/Poliziesco, invece, aspetteranno le avventure dell’ ispettore con il suo enciclopedico e logorroico amico e  collega Joe, le disavventure con il suo superiore, il commissario Yamaguchi, e soprattutto si attenderà uno sguardo occidentale sul paese del Crisantemo. L.Ch.

 voto: 3 e mezzo/5 📚📚📚📖🕮

 

TRAMA

L’OMBRELLO DELL’ IMPERATORE

di TOMMASO SCOTTI

 

Ripresa da internet e/o  dalla 4° di copertina:

L'ispettore Takeshi Nishida della squadra Omicidi della polizia di Tokyo ha un secondo nome che pochi conoscono, ma che dice molto di lui. All'anagrafe infatti è Takeshi James Nishida. Perché Nishida è un hafu: un mezzo sangue, padre giapponese e madre americana. Forse per questo non riesce a essere sempre accomodante e gentile come la cultura e l'educazione giapponese vorrebbero. Forse è per il suo carattere impulsivo, per quel suo modo obliquo e disincantato di vedere le cose e le persone che lo circondano, che non ha mai fatto carriera come avrebbe meritato. O forse è perché lui non vuole fare carriera, se questo significa mettere i piedi sotto la scrivania invece di usarli per battere le strade di Tokyo, città che ama e disprezza con altrettanta visceralità – e che allo stesso modo lo ricambia. Ma Nishida è eccezionale nel suo lavoro: lo dimostra il numero di indagini che è riuscito a risolvere. Fino al caso dell'ombrello. Un uomo, ritrovato morto. L'arma del delitto? All'apparenza, un comunissimo ombrello di plastica da pochi yen, di quelli che tutti usano, tutti smarriscono e tutti riprendono da qualche parte. Ma questo ombrello ha qualcosa che lo differenzia dagli altri. Un piccolo cerchio rosso dipinto sul manico e, soprattutto, un'impronta. E Nishida si troverà di fronte a un incredibile vicolo cieco quando scoprirà a chi appartiene l'impronta digitale del possibile assassino: all'imperatore del Giappone.


CENNI SULLA VITA di:

TOMMASO SCOTTI


Ripresa da internet e/o dalla 4° di copertina:
Tommaso Scotti, nato nel 1984, laureato in matematica, seguendo una passione per le arti marziali si è trasferito in Oriente nel 2010. Ha poi conseguito un dottorato di ricerca a Tokyo, dove adesso vive e lavora. Nel tempo libero si dedica al pianoforte e alla calligrafia. L’ombrello dell’imperatore è il suo primo romanzo, che racconta con sguardo curioso e disincantato le mille solitudini, i sorprendenti codici di comportamento e la disarmante bellezza del Giappone, introducendoci alla comprensione di una cultura tanto ammirata quanto fraintesa come quella del Sol Levante.

 

Editore : Longanesi (7 gennaio 2021)
Lingua : Italiano
Copertina rigida : 320 pagine
Dimensioni : 22.5 x 3.1 x 15.5 cm


Link nel Blog Libri e Opinioni

 Consigliati da

Luigia Chianese Books Review Blogger

Luigia Chianese Books Review Blogger 
@LibrieOpinioni 

Dall' Etichetta del Blog:

Giallo

Mistero

Poliziesco

 

******************************************************************

Commenta, Condividi, I Like, Clicca Segui sul Blog Libri e Opinioni

Mi trovi anche su FB – YOUTUBE - INSTAGRAM - TWITTER

Luigia Chianese Books Review Blogger @LibrieOpinioni @ChianeseLuigia

#LuigiaChianese #LibriEOpinioni #LuigiaChianeseBooksReviewBlogger

#FollowMe #Segui #TommasoScotti #LOmbrelloDellImperatore

#Giallo #Mistero #Poliziesco #Thriller #Giappone

*****************************************************************

 

 

 

Iscriviti come Lettore Fisso


POST SCELTO DA LUIGIA

Daniel Keyes Una Stanza Piena Di Gente

Daniel Keyes Una Stanza Piena  di Gente Recensione – Opinioni di Luigia Chianese Books Review Blogger Blog Libri e Opinioni ...