Visualizzazione post con etichetta Autori USA. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Autori USA. Mostra tutti i post

martedì 14 settembre 2021

BRENDA NOVAK - CALDA FOLLIA

BRENDA NOVAK
CALDA FOLLIA
 
Recensione – Opinione di
 
Mugnano di Napoli (Na) – 14.08.2021
 
Dopo aver letto la bellissima tetralogia o quadrilogia, scegliete voi il termine che più vi aggrada, di Alaska di Brenda Novak avevo grandi aspettative su quest’ ultimo romanzo – Calda Follia – della medesima autrice.
La vicenda narrata in quest’opera è composta da due filoni: il primo narra la storia di una setta pseudo religiosa, una fanatica Chiesa della Congregazione, stabilitasi a Paradise, città fantasma sperduta nel deserto dell’Arizona, dove gli adepti, uomini e donne, adorano ottusamente un carismatico leader  - Ethan Wycliff - detto “il Santo”. Costui  suddivide i ruoli all’interno del gruppo di circa 200 persone, tra uomini, donne, guide spirituali rigorosamente maschi, e adepti vari che consciamente e inconsciamente, diciamo pure sotto droghe varie, vengono sottoposti a riti orgiastici a volte molto violenti che, in taluni casi, portano alla morte, quasi sempre di donne; In questa setta religiosa riescono ad infiltrarsi due spie dell’ Organizzazione di Sicurezza chiamata Department 6, sita a Los Angeles; due agenti specializzati in missioni sotto copertura – Rachel Jessop e il suo superiore Nate Ferrantino, ex militare dei Seal della marina degli USA, che devono scoprire cosa succede in quel luogo e che crimini si commettono, soprattutto dopo le accuse di lapidazione, subite da una donna e la misteriosa scomparsa di una ragazza molto giovane. I due agenti hanno una storia d’ amore in sospeso che si svilupperà, con alti e bassi, proprio durante la missione in incognito; e questo è il secondo filone del racconto. Potrebbe sembrare un racconto avvincente ma, purtroppo, devo affermare che non è così. Tutto è molto piatto, statico, scontato. Direi mollo! Cosa intendo per “mollo”? Be! Intendo che è una storia con poca suspense, prevedibile e arronzata, dove manca del tutto la tensione che ci dovrebbe essere in thriller – giallo. Il finale, oltretutto, è altamente deludente, poco realistico quasi ridicolo e troppo striminzito. Devo essere sincera questo romanzo è stato una delusione dal primo all’ ultimo capitolo, infatti lo sconsiglio! Il mio voto, in libri, da 1 a 5 è di appena 2 libri! L.Ch.  📚📚📖📖📖

TRAMA
Calda Follia
Brenda Novak
Ripresa da internet e/o dalla 4° di copertina:
Un pericoloso gruppo di fanatici si è da poco stabilito a Paradise, città fantasma sperduta nel deserto dell’Arizona. Gli adepti venerano ciecamente il carismatico leader Ethan, detto “il Santo”, prostrandosi ai suoi piedi e cercando di compiacerlo in ogni modo. Ma il pericolo non si limita alle loro pratiche scabrose: i fedeli hanno ridotto in fin di vita una donna lapidandola per i suoi peccati e sembrano esserci anche forti connessioni tra la setta e la recente scomparsa di un’adolescente. Nate Ferrentino, agente del Department 6, è incaricato di infiltrarsi a Paradise. Ma per la peculiare, morbosa natura della setta, solo le coppie sposate possono accedervi e partecipare ai rituali del culto… Sua compagna in missione sarà la collega Rachel Jessop: fingersi marito e moglie non sarà semplice, considerato che i due si sono lasciati alle spalle un intricato passato sentimentale. E quando il Santo comincia a interessarsi troppo seriamente a Rachel, il rischio che le cose si mettano veramente male diventa più che mai concreto ...

Autore: Brenda Novak
Editore: Harper Collins Italia
Anno edizione: 2021
In commercio dal: 24 giugno 2021
Pagine: 384
Genere – Etichette: Brenda Novak Giallo  Suspense Thriller





CENNI SULLA VITA di:
Brenda Novak
Ripresa da internet e/o dalla 4° di copertina:
Autrice di bestseller del New York Times e di usa Today, vive a sacramento e ha scritto numerosi thriller e romanzi femminili. Ha vinto moltissimi premi. Da sempre impegnata nel sociale, sostiene da anni la ricerca sul diabete. Ha cinque figli e una famiglia felice. Ha scritto La ragazza scomparsa (HarperCollins, 2019). Alaska (giunti 2016), il primo volume della serie con protagonista Evelyn Talbot, è stato uno dei bestseller dello scorso inverno. Brenda Novak è nata nel 1964 a Vernal, nello Utah ed è un'autrice americana. È la più giovane di cinque figli. Suo padre ha lavorato per il governo per il Bureau of Reclamation per trent'anni. Si ritirò quando Brenda aveva dieci anni e trasferì la famiglia in Arizona. A sua madre fu diagnosticata la sclerosi multipla quando aveva otto anni e fu spesso malata durante la sua infanzia, ma rimase attiva nella comunità come membro del consiglio comunale di Chandler. La sua categoria di genere letterario è il romanticismo storico, romanticismo contemporaneo, e suspense romantica. Ha scritto oltre 50 libri e ha venduto più di 4 milioni di copie.  Non solo ha battuto le liste di The New York Times e USA Today Bestseller, i suoi romanzi hanno vinto numerosi premi, tra cui quattro nomination ai RITA. Novak ha venduto il suo primo libro, una storia d'amore storica pubblicata da HarperCollins intitolata Of Noble Birth, nel 1998. Poco dopo ha venduto una storia d'amore contemporanea alle Harlequin Enterprises e da allora ha scritto più di cinquanta romanzi per Harlequin. Sebbene stia ancora scrivendo per Harlequin, ha recentemente lanciato una nuova serie di suspense con la St. Martin's Press and Headline nel Regno Unito.




 Consigliati da
Dall' Etichetta del Blog:
dott.ssa Luigia Chianese 
Books Review Blogger 
Blog Libri e Opinioni
@LibrieOpinioni
 
******************************************
#Blog #LibriEOpinioni 
#LuigiaChianeseBooksReviewBlogger
@LibrieOpinioni #LuigiaChianese 
#FollowMe Commenta, Condividi, I Like,
Clicca #Segui sul Blog Libri e Opinioni
Mi trovi anche su 
#BrendaNovak #CaldaFollia #Alaska 
#Giallo # Suspense #Thriller
******************************************
 
 
 

 

martedì 20 luglio 2021

Philip Roth - L’ Animale Morente

Philip Roth
L’ Animale Morente
 
Recensione – Opinione di
 
Mugnano di Napoli (Na) –  07.07.2021
 
Questo romanzo, (The Dying Animal, 2001) dello scrittore Philip Roth, è il terzo libro con il personaggio di David Kepesh, i precedenti sono - Il Seno - (The Breast, 1972) e – Il Professore di Desiderio - (The Professor of Desire, 1977).
Anche qui l’ossessione per il corpo della donna e principalmente del seno la fa da padrone. I punti focali del libro, però, sono la lussuria e il piacere ed il come averli e come viverli. Da pagina 19:
<< Ma è proprio la radicale sconvenienza 
che fa della lussuria la lussuria.>>.
David Kepesh, protagonista maschile dell’opera, è affascinato, in uno dei suoi corsi, da una studentessa; lei è una deliziosa cubana di nome Consuela Castillo. Questa semplice, alta, giovane e bella donna diventa la sua ossessione per stessa ammissione di David. Nasce una relazione erotica tra i due ma David Kepesh s’ innamora in modo tormentoso dei seni e del corpo della sua studentessa, ma riesce comunque a mantenere una seconda relazione con una vecchia amante; questa vecchia amante è quasi un rifugio o meglio salvezza dalla sua angoscia di vivere con o senza Consuela. Da pagina 19:
<< … Consuela era sempre nei miei pensieri,
per questo, con lei o lontano da lei, non mi sentivo mai sicuro di lei.
Il lato ossessivo di tutta la faccenda era terribile.>>.
David Kepesh oltre ad essere ossessionato dal corpo di Consuela ne ha anche timore perché, causa la differenza di età e la paura d’invecchiare, non riesce a impegnarsi con serietà, infatti preferisce mantenere la relazione su un piano solo fisico e sessuale, ma nel profondo, pur amando la libertà e la promiscuità nelle storie, non vorrebbe dividere e condividere la sua Consuela con nessuno. La ragazza, a sua volta, non riuscirà a trovare negli anni, nessun uomo, della sua stessa età, che riesca a soddisfare il suo bisogno di venerazione e devozione al suo corpo e ai suoi seni cosa di cui Kepesh era maestro. La disperazione di entrambi si palesa quando il professore David Kesper, ricontattato dopo diversi anni da Consuela, viene a sapere dalla stessa che dovrà subire la perdita di un seno a causa di una mastectomia e come ultimo momento di sensuale idillio fisico e mentale Consuela chiede al suo professore di scattare delle foto al suo glorioso seno. Ma il romanzo non termina così ma s’immerge in labirintici pensieri che si sono voluti sempre mantenere distanti o sminuirli ma che in realtà albergano in ogni essere e per quanto ne voglia dire anche in David Kepesh.  Da pagina 73:
<< L’ unica ossessione che vogliono tutti: l’“amore”.>>.
Il tormento di David Kepesh non finirà mai perché nel profondo della sua anima, della sua cultura, del suo sapere, dei suoi ragionamenti, dei suoi propositi sa che anche lui brama la medesima cosa di tutti gli esseri umani: L’ Amore.
Questo romanzo mentalmente capriccioso, esplorativo nei pensieri e nei desideri è meraviglioso e la magistrale potenza linguistica, elegante ma anche aperta e sfacciata, di Philp Roth, lo rendono un ennesimo capolavoro. L.Ch.
Mio voto da 1 a 5 libri è 4 Libri. 📚📚📚📚🕮
 
Note:
- In molte edizioni, in cui è stato tradotto questo romanzo, si mostra in copertina un dipinto di Amedeo Modigliani del 1971 - La grande Nù .  Nel romanzo, Consuela, la protagonista femminile, spedisce a Kepesh una cartolina raffigurante. Le grand nu, e Kepesh immagina che la donna del dipinto sia il di lei alter ego.
- Nel 2008 è stato realizzato un adattamento cinematografico con il titolo: Lezione d’Amore - Regia di Isabel Coixet e con Penelope Cruz nella parte di Consuela e Ben Kingsley in quella di David Kepesh.  
 
TRAMA
L’Animale Morente
Philip Roth
Ripresa da internet e/o  dalla 4° di copertina:
Da trent'anni, da quando la rivoluzione sessuale ha bussato alla sua porta, il professor David Kepesh tiene fede al suo giuramento: non avere mai una relazione stabile con una donna. Ma un giorno, nell'aula del suo corso di critica letteraria all'università, entra Consuela Castillo, ventiquattrenne di una bellezza conturbante, una ragazza cubana alta e affascinante che scatena il desiderio e la gelosia del maturo professore.
 
Prima Pubblicazione: 2001
Autore: Philip Roth
Titolo originale: Dying Animal
Lingua Originale: inglese
Adattamenti: Lezione d’Amore (2008)
Preceduto da: Il Professore di desiderio
Editore:  Einaudi (8 ottobre 2013)
Lingua:  Italiano
Copertina flessibile:  114 pagine
Dimensioni:  13.4 x 1 x 20.8 cm
 




CENNI SULLA VITA di:
Philip Milton Roth
Ripresa da internet e/o dalla 4° di copertina:
Philip Milton Roth è nato a Newark, nel New Jersey, il 19 marzo 1933, figlio di immigrati galiziani di origine ebraica. è stato uno scrittore statunitense. Frequenta la Rutgers University di Newark per un anno, poi si trasferisce alla Bucknell University in Pennsylvania, dove si laurea con lode in inglese; in seguito, ha conseguito il master alla Chicago University in letteratura anglosassone. Si è dedicato poi brevemente all'insegnamento, tenendo corsi di scrittura creativa e di storia della letteratura alle università di Iowa e a Princeton. Ha poi insegnato letteratura comparata all'Università della Pennsylvania fino al 1991, quando ha deciso di dedicarsi a tempo pieno al solo esercizio della scrittura. Dopo l'università ha anche prestato servizio militare per due anni, durante i quali ha scritto racconti e recensioni per qualche rivista (Et CeteraChicago ReviewEpochCommentaryThe New Republic ed Esquire e finalmente The New Yorker e The Paris Review).
È stato uno dei più noti e premiati scrittori statunitensi della sua generazione, considerato non solo tra i più importanti romanzieri ebrei di lingua inglese. È conosciuto in particolare per il racconto lungo Goodbye, Columbus, poi unito ad altri cinque più brevi in volume (premiato con il National Book Award), ma è diventato famoso con Lamento di Portnoy, da alcuni considerato scandaloso. Da allora si è ritagliato un posto di grande interesse e attesa in occasione dell'uscita di ogni titolo, forte di una produzione ampia e costante e grazie allo scontro tra estimatori e detrattori che lo accusano di utilizzare un linguaggio troppo aperto e scurrile. È stato proposto più volte per il Premio Nobel, che non ha mai ottenuto, pur essendo stato premiato con altri riconoscimenti. I suoi romanzi tendono a essere autobiografici, con la creazione di alter ego (il più famoso dei quali è Nathan Zuckerman, che appare in diverse opere), con personaggi che portano il suo vero nome e persino usando personaggi che si chiamano Philip Roth, ma non sono lui (come in Operazione Shylock). Oltre alla vena autobiografica, i suoi ritratti famigliari e di quartiere diventano fortemente esemplari dell'umanità della zona (la periferia a ovest di New York e soprattutto Newark) e dell'epoca, tanto da contribuire a dipingere un'identità personale e collettiva. Il 10 novembre 2012, all'età di 79 anni, Roth ha annunciato pubblicamente in un'intervista alla rivista francese Les Inrockuptibles il suo addio alla letteratura, usando questa metafora: «Alla fine della sua vita il pugile Joe Louis disse: "Ho fatto del mio meglio con i mezzi a mia disposizione". È esattamente quello che direi oggi del mio lavoro. Ho deciso che ho chiuso con la narrativa. Non voglio leggerla, non voglio scriverla, e non voglio nemmeno parlarne». Poche ore dopo, la notizia è stata confermata dal suo editore Houghton Mifflin. L'autore ha anche precisato di aver dato istruzioni ai suoi parenti di distruggere il proprio archivio personale quando sarà morto, archivio che potrebbe contenere anche alcuni inediti. Contestualmente, ha abbandonato il proprio appartamento nell'Upper West Side di New York e si è definitivamente trasferito nella fattoria di sua proprietà nel Connecticut, dove nel marzo del 2013 ha rilasciato una lunga intervista alla rete televisiva pubblica PBS per la serie American Masters.
Muore a New York il 22 maggio 2018, a 85 anni, a causa di un'insufficienza cardiaca.
 
 Consigliati da

Dall' Etichetta del Blog:
Luigia Chianese Books Review Blogger
Blog Libri e Opinioni
@LibrieOpinioni
 
*************************************************
#LibriEOpinioni  #LuigiaChianeseBooksReviewBlogger
#LuigiaChianese @ChianeseLuigia
#FollowMe Commenta, Condividi, I Like,
Clicca #Segui sul Blog Libri e Opinioni
Mi trovi anche su FB – YOUTUBE - INSTAGRAM - TWITTER @LibrieOpinioni
#PhilipRoth #LAnimaleMorente #IlSeno #IlprofessereDiDesiderio #NarrativaModernaEContemporanea #Trilogia #Biografie #Autobiografie
#Modigliani #LaGrandeNù
****************************************************

martedì 13 luglio 2021

Alafair Burke - Dalla Parte Sbagliata

 Alafair Burke

Dalla Parte Sbagliata

 

Recensione – Opinione di

Luigia Chianese Books Review Blogger

Blog Libri e Opinioni

@LibrieOpinioni

 

Mugnano di Napoli 

28.06.2021

 

Ed eccola! Di nuovo, la detective Ellie Hatcher in un altro caso accanto ad altri personaggi femminili, inizio a credere che la Burke abbia una certa preferenza per le protagoniste donne, ma anche accanto al “suo ragazzo”.

Anche in questo romanzo il punto focale, oltre all’avventura, è solo uno: 

la ricerca della verità come fondamento della giustizia e della propria etica.

Come sempre la Burke non delude, ritmi serrati, tanti personaggi, storie complesse e procedure burocratiche ben spiegate. La suspense vi è, anche se, per me, è stato facilissimo capire chi fosse il vero colpevole e il suo perché.  

È un buon romanzo ma la Burke sa fare di meglio. Cosa intendo? Non mi è piaciuta questa versione super della detective Ellie e tanto meno del suo compagno amoroso, Max Donovan, che lavora per l’ufficio procuratore. Troppo bravi, troppo competenti, anche le loro sensazioni ed emozioni personali e sul caso rasentavano la perfezione.

Troppo poco spazio è stato concesso agli altri personaggi, che a confronto della super coppia, sono stati sminuiti. Confesso che tifavo per i cattivi e ancor di più per chi stava nel mezzo, tra i buoni e i cattivi, ovvero l’avvocato della difesa Linda Moreland. Nel complesso resta un buon racconto, stile asciutto e chiaro, un’altra bella avventura che ovviamente avrà un seguito, speriamo non troppo lungo. Mi aspetto il lieto fine, prima o poi, anche se fantastico di leggere della detective Ellie Hatcher e del suo braccio destro, partner lavorativo, l’elegante J.J. Rogan, che incrocino la strada dell’ altro personaggio, dell’ altra serie poliziesca, della Burke ovvero il Procuratore Samantha Kincaid, Portland, Oregon; leggeremo l’evoluzione. In verità, per me, ciò che è veramente interessante in questa storia e nei Thriller legale della Burke sono i perché e i come si svolgono i fatti e soprattutto il pathos con cui vengono narrati. L.Ch. Voto da 1 a 5 libri: 3 libri 📚📚📚🕮🕮 

TRAMA

Dalla Parte Sbagliata

Alafair Burke

Ripresa da internet e/o  dalla 4° di copertina:
Quando Anthony Amaro fu dichiarato colpevole e condannato all'ergastolo, nessuno pareva avere dubbi: era lui il serial killer responsabile della morte di sei donne in soli sette anni, lui la mente disturbata che lasciava la propria firma rompendo gli arti alle vittime dopo averle uccise. Ma ora, dopo quasi vent'anni, il passato sembra tornare per reclamare un'altra verità: il corpo della psicoterapeuta Helen Brunswick, un tipo di donna molto diverso dalle ragazze perdute solitamente scelte dal killer, viene ritrovato nel suo ufficio a New York, una bambola di pezza con le ossa rotte. Nel frattempo, in carcere, Amaro riceve una lettera anonima. Chiunque l'abbia inviata, conosce il dettaglio delle ossa spezzate post mortem, un'informazione sempre rimasta riservata. Per gli avvocati di Amaro, questa è la prova della sua innocenza. A lavorare alla sua scarcerazione, per uno strano gioco del destino, c'è anche la giovane avvocatessa Carrie Blank, legata a quella vicenda da un terribile passato: Donna, una delle vittime, era sua sorella. Ma Carrie non è la sola a cercare la verità. Il caso viene affidato infatti alla detective Ellie Hatcher, chiamata a riesaminare l'indagine che aveva condotto alla condanna di Amaro. Per trovare le risposte che cercano, le due donne dovranno riportare alla luce oscuri segreti, che il tempo sembrava aver cancellato per sempre. Dopo "Non dire una bugia", la detective Hatcher è ancora una volta protagonista di un thriller intricato e trascinante, capace di farci riflettere sulle scelte che siamo obbligati a compiere e sugli errori cui non possiamo più rimediare.
 
Editore :  Piemme (8 giugno 2021)
Lingua :  Italiano
Copertina rigida :  384 pagine
Dimensioni :  16 x 3.5 x 24 cm

Etichette/Genere: Alafair Burke  Giallo Mistero Poliziesco Suspense Thriller Thriller legale


CENNI SULLA VITA di:

Alafair Burke

Ripresa da internet e/o dalla 4° di copertina:
È l’ autrice bestseller del new York Times di due serie di romanzi polizieschi: una con il detective Ellie Hatcher di New York, l’ altro, Portland, Oregon Procuratore Samantha Kincaid. I suoi libri sono stati tradotti in più di una dozzina di lingue. 
Nata nell'ottobre 1969 è una scrittrice americana, professoressa di giurisprudenza e commentatore legale.  Burke è nata a Fort Lauderdale, in Florida , e cresciuta principalmente a Wichita, nel Kansas, dove sua madre, Pearl Pai Chu,  era una bibliotecaria scolastica e suo padre, il compagno di romanzi gialli James Lee Burke ,  era un professore di Inglese.  Traccia la sua passione per il crimine nella caccia al serial killer noto come BTK , attivo a Wichita negli anni '70. Burke ha conseguito il Bachelor of Arts in Psychology presso il Reed College , a Portland, in Oregon , completando la Tesi Senior "Gli effetti dell'emozione sulla memoria: restringimento spaziale dell'attenzione".  Andò alla Stanford Law School in California, diplomandosi come membro di Order of the Coif. Dopo la scuola di legge, ha prestato servizio come segretaria giudiziaria a Betty Binns Fletcher della Corte d'appello degli Stati Uniti per il Nono Circuito e poi come Procuratore Distrettuale  della Contea di Multnomah a Portland, dove ha perseguito i reati di violenza domestica e ha prestato servizio come precursore consulente del dipartimento di polizia. Attualmente vive a New York ed è professoressa di giurisprudenza presso la Scuola di diritto della Hofstra University .  Ha fatto parte del consiglio di amministrazione dei Mystery Writers of America e come presidente del suo capitolo di New York.  Nel 2017 è stata eletta membro dell'American Law Institute . Nel 2014, l'editore Simon & Schuster ha annunciato che Mary Higgins Clark e Burke stavano collaborando alla serie Under Suspicion , con un intrepido giornalista televisivo che reinventa i casi di freddo.  Nel 2017, Burke è stata nominata per un Edgar Award come miglior romanzo per il suo libro, The Ex .

Link nel Blog Libri e Opinioni

 Consigliati da

Luigia Chianese Books Review Blogger


dott.ssa Luigia Chianese 
Books Review Blogger 
Blog Libri e Opinioni
@LibrieOpinioni

Dall' Etichetta del Blog:

Thriller legale

  

*************************************************

#LibriEOpinioni  #LuigiaChianeseBooksReviewBlogger

#LuigiaChianese @ChianeseLuigia

#FollowMe Commenta, Condividi, I Like,

Clicca #Segui sul Blog Libri e Opinioni

Mi trovi anche su FB – YOUTUBE - INSTAGRAM - TWITTER @LibrieOpinioni

#AlafairBurke #DallaParteSbagliata #Thriller

#NonDireUnaBugia #LaRagazzaDelParco #UnaPerfettaSconosciuta #LaCittàDelTerrore #LaRagazzaCheHaiSposato #LultimaVoltaCheTihoVista 

#SorelleSbagliate

#Thriller #Suspence #Giallo #NarrativaGiuridica 

#ThrillerLegale #ThrillerPsicologico #Mistero

****************************************************

 

 

 


 

 

 

 

lunedì 28 giugno 2021

Aimee Molloy - La Madre Perfetta

Aimee Molloy
La Madre Perfetta
 
Recensione – Opinione di
Mugnano di Napoli - 18.05.2021
 

Devo essere sincera questo Thriller Psicologico mi ha delusa. Da ciò che ho letto dalla 4° di copertina sembrava un buon testo invece si è rivelato inappagante. Madri colpevoli e/o che si sentono colpevoli, gioie e dolori della maternità, qualunque sia la propria posizione sociale in questo mondo, il rapimento di un neonato, le indagini, avevo grandi aspettative e tutto ciò viene decritto in modo appropriato e anche la struttura dei personaggi è discretamente delineata ma non vi è ritmo o Suspense


Da pagina 142:


<<Alcuni vogliono che succeda.

Alcuni desiderano che succeda.

Altri lo fanno succedere.>>.

È scialbo! Nonostante questa aspettativa a metà testo, il Romanzo non decolla! Non procura nel lettore quella voglia di scoprire il come e il perché, caratteristica non solo dei Thriller ma anche dei Giallie questo testo entra in questi due generi. Il libro scorre con una lentezza disarmante. La scrittura è anche piacevole e sciolta ma sono proprio i tempi narrativi che fanno addormentare! Il mio voto è un po' basso: 2 libri su 5. 
L.Ch.  📚📚🕮🕮🕮

 

TRAMA

La Madre Perfetta

di Aimee Molloy

Ripresa da internet e/o  dalla 4° di copertina:

Si chiamano “May Mothers”, perché tutte hanno avuto un figlio nel mese di maggio. Ogni settimana si incontrano in un parco a Brooklyn con carrozzine e biberon al seguito, per scambiarsi consigli e confidenze: Francie, ansiosa e zelante; Colette, dalla vita insopportabilmente perfetta; Nell, manager in carriera incline a qualche drink di troppo; e infine Winnie, sensuale e misteriosa, l’unica madre single del gruppo. Nel tentativo di staccare dalla sfiancante routine, Nell convince Winnie ad affidare per una sera il piccolo Midas a una babysitter di fiducia e a raggiungere le amiche in un locale alla moda. È il 4 luglio, fa un caldo infernale, il pub è affollato e scorrono fiumi di alcol. Ma qualcosa va terribilmente storto. Quando la babysitter chiama piangendo, per le giovani madri è l’inizio di un incubo: il bambino di Winnie è scomparso dalla culla, qualcuno si è introdotto in casa e l’ha rapito. E nel frattempo di Winnie si è persa ogni traccia: si è forse allontanata con quel bel ragazzo che le stava offrendo da bere? O c’è dell’altro dietro il suo strano comportamento? Inizia una corsa contro il tempo per ritrovare il piccolo Midas: 13 giorni in cui tutto viene messo in dubbio e nessuno è immune al sospetto. Perché ogni madre ha i suoi segreti. E ogni donna il suo lato oscuro. Un thriller che seziona in modo spietato tutte le paure e le contraddizioni della maternità.


CENNI SULLA VITA di:
Aimee Molloy

Ripresa da internet e/o dalla 4° di copertina: 
Aimee Molloy vive a Brooklyn con il marito e due figlie, ed è autrice di saggi e biografie di grande successo. La madre perfetta, suo romanzo d’esordio, è stato oggetto di un’accesa asta internazionale ed è in corso di traduzione in 16 Paesi. Entrato subito ai primi posti della classifica del New York Times, diventerà presto un film per il grande schermo.


Prima Pubblicazione 01.05.2018

Editore : Giunti Editore (3 gennaio 2020)
Lingua : Italiano
Copertina flessibile : 352 pagine





 Consigliati da

Dall' Etichetta del Blog:
dott.ssa Lugia Chianese
Books Review Blogger
Blog Libri e Opinioni 
@LibrieOpinioni

 

*************************************************

#LibriEOpinioni  #LuigiaChianeseBooksReviewBlogger

#LuigiaChianese @ChianeseLuigia

#FollowMe Commenta, Condividi, I Like,

Clicca #Segui sul Blog Libri e Opinioni

Mi trovi anche su FB – YOUTUBE - INSTAGRAM - TWITTER @LibrieOpinioni

#AimeeMolloy #LaMadrePerfetta #Giallo #NarrativePsicologica

#Romanzo #Suspense #Thriller #ThrillerPsicologico

****************************************************

Iscriviti come Lettore Fisso


POST SCELTO DA LUIGIA

STEPHEN KING - GUNS - Contro Le Armi

  STEPHEN KING GUNS Contro Le Armi   Recensione – Opinione di Luigia Chianese Books Review Blogger Blog Libri e Opinioni @LibrieOpinioni   M...