Visualizzazione post con etichetta Narrativa umoristica. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Narrativa umoristica. Mostra tutti i post

martedì 11 giugno 2024

Andra Corcione - La Teoria degli Equilibri

ANDREA CORCIONE
La Teoria Degli Equilibri

Recensione e/o Video Recensione di
#GiftedBook
Mi trovi anche su
 
Mugnano di Napoli (Na) – 22 maggio 2024
 
<< Io, Pietro Santini, 
sono un vecchio bastardo impertinente, 
cinico e opportunista.>>.
Pietro Santini è triviale quasi a limite della volgarità, e ci sono una marea di aggettivi negativi per definirlo: solitario, sprezzante, calcolatore, persona dal “vaffa” facile, omofobo e razzista, infatti non ha amici e rifiuta l’amore, e ama andare a mignotte, parola, che lui ama utilizzare, lo fa da ragazzino, perché una mignotta la paghi e finisce lì, senza complicazioni, ma è anche scorbutico e insolente, rompicoglioni, dispettoso e tirannico, e ne sa qualcosa non solo la commessa cicciottella del minimarket sotto casa; Pietro Santini critica e giudica tutti in modo sprezzante. Afferma con altezzosità che ha trascorso la vita nell’attesa d’invecchiare, lavorando il meno possibile e facendo il meno possibile. Pietro Santini non si stressa per arrivare a primeggiare o raggiungere il successo, lui è un’ameba che s’adatta e s’accontenta anche di arrivare ultimo, per lui basta arrivare, non sgomita, non corre, infatti a pagina 18 afferma con fierezza:  
<< Io sono Pietro Santini, orgogliosamente ruvido come la pietra.>>.
Pietro Santini, il vecchiaccio con la parrucca, ha come scopo ultimo della vita il vivere come un fanciullo senza pensieri; infatti è questa la sua filosofia di vita: indifferenza totale verso il mondo, senza condizionamenti o pressioni esterne, senza responsabilità e impegni, ha scelto di non avere moglie, figli e amici, ed ha anche perso i genitori, in un incidente stradale, alla tenera età di otto anni, ha vissuto e amato solo sua nonna, uno autentico spirito libero ma solitario! E ora che può dirsi finalmente vecchio ha il suo agognato equilibrio!
Vi è, però, qualcosa di positivo in lui, è una persona coerente con la sua filosofia di vita e sa anche essere molto ironico con se stesso soprattutto quando ripercorre la sua vita con continui flashback. Cupido, però, le frecce le lancia a casaccio, e una freccia l’ha preso in pieno proprio durante l’ambita vecchiaia, ovvero nel suo momento di miglior equilibrio! La sua miserevole vita, all’improvviso, viene messa a soqquadro a causa di un “fugace incontro carnale” del passato, con una morbidosa Rumena che lavorava come badante nel suo stesso condominio. Il nome del suo squilibrio è Ramona; donnona robusta con due denti d’oro, una vita piena di fatiche, molte sofferenze alle spalle e bisognosa di affetto. Dopo 8 anni dall’ultima scopata di Pietro Santini, Ramona torna dal vecchiaccio con un bel carico, e questo carico si chiama Pietro Marius, un bimbo problematico ed è il figlio di Santini. E volendo utilizzare parte della medesima terminologia di Pietro Santini potrei dire che lui non sospettava che il “suo soldatino a riposo”, (cazzo floscio) all’ultima sua impresa (ultima scopata), l’unica senza protezione (senza preservativo), avesse sparato la sua ultima cartuccia (inseminato) nella topa (nella vagina) di Ramona e avesse colto nel segno!
Il suo equilibrio costruito su “con un no ti spicci con il sì t’impicci” non crolla ma si trasforma completamente perché l’Amore sa essere contagioso, sa darti coraggio e riesce a catturare anche un analfabeta affettivo come Pietro Santini. Il suo equilibrio inizia a rimodellarsi nel momento preciso in cui pensa realmente a come è e chi è, e, a pagina 170, si chiede:
<< Ma io chi sono? Sono solo un pezzo di merda, un inutile 
ammasso di carne senz’anima, perché vivo se non so amare?>>.
Conosciamo, però, tutti la celebre risposta nel vento dei vicoli di Napoli, al giuramento fatto alla Madonna delle Rose nella commedia teatrale di Eduardo De Filippo “Fiumena Marturano” - E figlie so' ffiglie - e in qualsiasi epoca, o parte del mondo ci si trovi, questa frase semplifica una legge di natura che mai cambierà, ma che cambia le persone, anche un vecchio bastardo con la parrucca come Pietro Santini. Luigia Chianese #GiftedBook
 
Nella mia scala, da 1 a 5, gradimento libro, questo testo, merita un 3 Libri. 📕📗📘🕮🕮
#LuigiaBooksBlogger #Blog #LibriEOpinioni #GiftedBook
 
Video Recensione di
Luigia Books Blogger - Blog Libri e Opinioni
Potete vederla qui su You Tube 
anche seguendo il link
Grazie!

TRAMA
La Teoria Degli Equilibri
di Andrea Corcione
Ripresa da internet e/o dalla copertina:
Pietro è stato sempre una persona cinica e opportunista, scontrosa e irriverente. Pietro Santini è un uomo solo che non crede nell’amicizia, tantomeno nell’amore. Non ha amici, non ha parenti. Per una vita intera ha sognato di diventare vecchio per non avere responsabilità, per vivere felicemente solo, senza nessun obbligo. Per lui i vecchi sono come i bambini dai quali nessuno si aspetta nulla. Tuttavia qualcosa sta cambiando, da qualche anno non ha più voglia di lottare, di combattere per affermare la sua idea. La solitudine che ha costruito intorno a sé comincia ad essere un peso, un’oppressione. Dovrebbe essere finalmente arrivato al tanto ambito traguardo, ora è finalmente vecchio, ma qualcosa non torna. Da qualche tempo pensa al suicidio come unica via di uscita da una vita vuota e inutile. Quella condizione è il frutto della sua personale filosofia di vita. Negli anni ha elaborato una sua teoria, “La teoria degli equilibri”, un singolare punto di vista sullo scorrere inesorabile del tempo e sull’affannosa e superflua corsa del genere umano, alla ricerca della realizzazione personale ad ogni costo. Tutto questo non fa per lui, ha corso la metà degli altri ed è comunque arrivato al traguardo. Sempre pronto a giudicare chi nella vita non ha saputo dire di no e si trova intrappolato in una vita che non gli appartiene. Lui non è mai sceso a compromessi e ha detto pochi sì. Tutto questo lo ha reso un uomo arido che spesso si comporta come un adolescente. La sua misera esistenza verrà stravolta da un incontro, un fugace incontro carnale con una corpulenta badante Rumena, che sarà il fulcro, il punto di rottura, di un consolidato equilibrio che sembrava ormai infrangibile. A distanza di otto anni da quell’incontro, in una sola settimana, sarà costretto a cambiare ogni abitudine, a sconvolgere la sua vita per amore. Imparerà con fatica ad amare, imparerà ad ascoltare gli altri e aprirsi al mondo. Tutto questo lo farà a modo suo, senza mai perdere il suo sguardo indifferente, il suo modo di essere ruvido quando serve. L’opera è un susseguirsi di eventi tragicomici, un alternarsi di flashback che descrivono la curiosa vita di Pietro Santini dalla nascita fino all’età adulta. Si ride, si piange, ci si affeziona ai protagonisti. In maniera apparentemente leggera si affrontano argomenti importanti come la solitudine degli anziani, la violenza sulle donne e l’omosessualità. Il tutto utilizzando sempre una chiave di lettura ironica e irriverente. Ci si può mai affezionare ad un vecchio bastardo con la parrucca? Pare di sì. Alla fine del romanzo il lettore ripenserà agli equilibri della propria vita, a quanto avrebbero voluto essere, almeno una volta nella vita, come il vecchio Pietro Santini. 

CENNI SULLA VITA di:
Andrea Corcione
Ripresa da internet e/o dalla copertina:
Andrea Corcione classe '81, nasce in Campania. Studia informatica e grafica digitale, da sempre appassionato di lettura si avvicina sin da piccolo al mondo della scrittura. Scrive brevi testi, raccontini divertenti. La svolta nel '22 quando, dopo 5 anni di lavoro, nasce la sua prima opera "La teoria degli equilibri". Il testo si fa velocemente conoscere e riceve gli apprezzamenti di attori famosi e personaggi di primo livello del mondo dell'arte. Questa opera umoristica partecipa a diverse e importanti fiere del libro. L'autore ha creato un personaggio che si chiama "Pietro Santini" descrivendone la tragicomica vita utilizzando sempre la chiave ironica. Nel 2024 inizia la scrittura del secondo volume, un sequel del fortunato libro d'esordio.

Editore: Independently published Amazon
Prima Edizione: 11 aprile 2022 - Lingua: ‎Italiano
Copertina flessibile: ‎188 pagine  - Dimensioni: ‎15.24 x 1.09 x 22.86 cm
ISBN-13: ‎979-8800761078 - ASIN: ‎B09XRDSHP4
Etichette - Generi: Dramma Humor Nero Narrativa  


Humor Nero
#LuigiaBooksBlogger
#Blog #LibriEOpinioni
#Recensioni #Opinioni #InfoBox #Eventi
#UnboxingBook #VideoBooks #LuigiaChianese
Mi trovi anche su FB -  INSTAGRAM  - THREADS
*****************
#AndreaCorcione #LaTeoriaDegliEquilibri
#GiftedBook #Amazon
#Dramma #HumorNero #Narrativa #NarrativaUmoristica
#NarrativaModernaeContemporanea
*****************
@AndreaCorcione @Amazon
*****************
 


martedì 21 maggio 2024

Unboxing GiftedBook - Andrea Corcione - La Teoria degli Equilibri

Unboxing GiftedBook
Andrea Corcione
La Teoria degli Equilibri
 
Salve Amici del Blog Libri e Opinioni, si! Lo so! Ultimamente tanti Unboxing Book, soprattutto GiftedBooks. Mi sento onorata e lusingata di ricevere l’attenzione di tanti autori, e non solo, che si fidano delle mie recensioni; e come dico sempre a loro rischio e pericolo, perché, per chi mi segue, è cosa nota che non faccio sconti a nessuno e le mie recensioni sono e saranno sempre più che oneste.
Ed anche questa lo sarà! Il libro è stato scritto da Andrea Corcione che mi ha inviato e omaggiata, nella forma cartacea del testo. Il titolo del volume è “La Teoria degli Equilibri” qui sul mio Blog Libri e Opinioni, come sempre, troverete, per ora, la trama e cenni sulla vita dell’autore, sia scritta che in video, ma presto, tra qualche settimana, se non vi saranno impegni improcrastinabili, arriverà anche la mia recensione su questo volume!
Quindi rimanete incollati ai vostri device, e leggete e/o ascoltate il mio Unboxing Book.
Non dimenticate che mi aspetto condivisioni, like e iscrizione ai miei social, ovviamente per questo Vi ringrazio anticipatamente. Baci Baci Luigia Chianese
 
#LuigiaBooksBlogger #Blog #LibriEOpinioni  #Unboxing #GiftedBook
 
Video UNBOXING GIFTEDBOOK di
Luigia Books Blogger - Blog Libri e Opinioni
Potete vederla qui su You Tube 
anche seguendo il link https://youtu.be/yo3tSqV9jzM
Grazie!
 
TRAMA
La Teoria Degli Equilibri
di Andrea Corcione
Ripresa da internet e/o dalla copertina:
Pietro è stato sempre una persona cinica e opportunista, scontrosa e irriverente. Pietro Santini è un uomo solo che non crede nell’amicizia, tantomeno nell’amore. Non ha amici, non ha parenti. Per una vita intera ha sognato di diventare vecchio per non avere responsabilità, per vivere felicemente solo, senza nessun obbligo. Per lui i vecchi sono come i bambini dai quali nessuno si aspetta nulla. Tuttavia qualcosa sta cambiando, da qualche anno non ha più voglia di lottare, di combattere per affermare la sua idea. La solitudine che ha costruito intorno a sé comincia ad essere un peso, un’oppressione. Dovrebbe essere finalmente arrivato al tanto ambito traguardo, ora è finalmente vecchio, ma qualcosa non torna. Da qualche tempo pensa al suicidio come unica via di uscita da una vita vuota e inutile. Quella condizione è il frutto della sua personale filosofia di vita. Negli anni ha elaborato una sua teoria, “La teoria degli equilibri”, un singolare punto di vista sullo scorrere inesorabile del tempo e sull’affannosa e superflua corsa del genere umano, alla ricerca della realizzazione personale ad ogni costo. Tutto questo non fa per lui, ha corso la metà degli altri ed è comunque arrivato al traguardo. Sempre pronto a giudicare chi nella vita non ha saputo dire di no e si trova intrappolato in una vita che non gli appartiene. Lui non è mai sceso a compromessi e ha detto pochi sì. Tutto questo lo ha reso un uomo arido che spesso si comporta come un adolescente. La sua misera esistenza verrà stravolta da un incontro, un fugace incontro carnale con una corpulenta badante Rumena, che sarà il fulcro, il punto di rottura, di un consolidato equilibrio che sembrava ormai infrangibile. A distanza di otto anni da quell’incontro, in una sola settimana, sarà costretto a cambiare ogni abitudine, a sconvolgere la sua vita per amore. Imparerà con fatica ad amare, imparerà ad ascoltare gli altri e aprirsi al mondo. Tutto questo lo farà a modo suo, senza mai perdere il suo sguardo indifferente, il suo modo di essere ruvido quando serve. L’opera è un susseguirsi di eventi tragicomici, un alternarsi di flashback che descrivono la curiosa vita di Pietro Santini dalla nascita fino all’età adulta. Si ride, si piange, ci si affeziona ai protagonisti. In maniera apparentemente leggera si affrontano argomenti importanti come la solitudine degli anziani, la violenza sulle donne e l’omosessualità. Il tutto utilizzando sempre una chiave di lettura ironica e irriverente. Ci si può mai affezionare ad un vecchio bastardo con la parrucca? Pare di sì. Alla fine del romanzo il lettore ripenserà agli equilibri della propria vita, a quanto avrebbero voluto essere, almeno una volta nella vita, come il vecchio Pietro Santini.
 
Autore: Andrea Corcione
Editore ‏ : ‎ Independently published Amazon
Prima Edizione: 11 aprile 2022 
Lingua ‏ : ‎ Italiano
Copertina flessibile ‏ : ‎ 188 pagine 
Dimensioni ‏ : ‎ 15.24 x 1.09 x 22.86 cm
ISBN-13 ‏ : ‎ 979-8800761078
ASIN ‏ : ‎ B09XRDSHP4
Etichette - Generi: Humor Nero 
 
CENNI SULLA VITA di:
Andrea Corcione
Ripresa da internet e/o dalla copertina:
Andrea Corcione classe '81, nasce in Campania. Studia informatica e grafica digitale, da sempre appassionato di lettura si avvicina sin da piccolo al mondo della scrittura. Scrive brevi testi, raccontini divertenti. La svolta nel '22 quando, dopo 5 anni di lavoro, nasce la sua prima opera "La teoria degli equilibri". Il testo si fa velocemente conoscere e riceve gli apprezzamenti di attori famosi e personaggi di primo livello del mondo dell'arte. Questa opera umoristica partecipa a diverse e importanti fiere del libro. L'autore ha creato un personaggio che si chiama "Pietro Santini" descrivendone la tragicomica vita utilizzando sempre la chiave ironica. Nel 2024 inizia la scrittura del secondo volume, un sequel del fortunato libro d'esordio.
 

Humor Nero

#LuigiaBooksBlogger
#Blog #LibriEOpinioni
#Recensioni #Opinioni #InfoBox #Eventi
#UnboxingBook #VideoBooks #LuigiaChianese
Mi trovi anche su FB -  INSTAGRAM  - THREADS
*****************
#AndreaCorcione #LaTeoriaDegliEquilibri
#GiftedBook #Amazon
#HumorNero #Narrativa #NarrativaUmoristica
#NarrativaModernaeContemporanea
*****************
@AndreaCorcione @Amazon
*****************
 


martedì 20 febbraio 2024

Barbara Perna - Annabella Abbondante - Il Passato è una Curiosa Creatura

Barbara Perna

Annabella Abbondante

Il Passato è una Curiosa Creatura 

Recensione - Opinione di
Luigia Chianese Books Blogger
Mi trovi anche su
 
Mugnano di Napoli (Na)  
13  febbraio 2024
 
<< È una curiosa creatura il passato e 
a guardarlo in viso si può approdare 
all'estasi o alla disperazione²>>,
e come nella poesia, anche in questo cosy crime³, il passato assume più forme. Quella della gioia, per i bei tempi andati e felici, che hanno contribuito a costruire il presente di Annabella Abbondante, ma anche la disperazione, per i “non compresi” e per ciò che si sarebbe voluto che accadesse ma che non è successo.
Torniamo al testo. Sarà che il terzo volume è uscito a distanza di anni dagli altri due, sarà che è ritornato di moda creare una pagina “personaggi” anteposta al prologo, come già abbiamo visto, ad esempio, nei gialli di Marco Malvadi o di Marcello Simoni, ma anche Barbara Perna, la creatrice di Annabella Abbondate, ha iniziato questo volume con un breve  “riepilogo “o “elenco”, dir si voglia, dei personaggi; e devo essere sincera è stata una bella iniziativa.
Dal prologo all’epilogo, invece, abbiamo ben 111 micro capitoli, alcuni di pochissime pagine, il tutto in 433 pagine, ringraziamenti esclusi.
Sempre sui personaggi, questa volta possiamo dire che “l’abbondante” famiglia di Annabella è molto più presente nella storia: dalla nonna Angela Sepe Abbondante, matriarca e capostipite, alla sorella Maria Fortuna fino alla nipote Gioia e non solo; tutti personaggi, che già avevamo incontrato, nei precedenti volumi, ora rientrano nella storia con sobrietà e delicatezza, come se fossero sempre stati lì ad aspettarci. Ci sono, poi, i nuovi personaggi tra cui spicca Dolores Sarracino, anche lei detta “Dolly” che lavora presso il tribunale, inventato, di Massa Campana, o l’indomabile “giornalista” Perla Argirò, ma anche l’affascinate e competente Gea Imposimato, Sostituto Procuratore e PM⁴ nella medesima procura di Dolly Due.
La storia è avvincente e ricca di suspense e vi sono ben due storie d’amore principali: quella del passato, che porta nel cuore Annabella verso Tano (Gaetano Brandi), da quando avevano 5 anni; e quella del suo presente, per il garbatissimo e gentilissimo sostituto Procuratore e PM⁴, Ferruccio Landi, che lavora presso la DDA⁴ di Firenze. Ci sono, poi, anche le due storie d’amore secondarie, quelle sullo sfondo, che finalmente arrivano al capolinea, e sono quella di Michele Sinatra, titolare del bar - La Palermitana - , con Ginger, ovvero Alice Villani di Altamura, giornalista freelance, sorella elettiva di Annabella; ma soprattutto la storia d’amore tra il miglior amico di Annabella, Nicola Carnelutti, Commissario di Pianveggio, con il bellissimo e affascinante Gabriele Gualtieri, Capitano dei Carabinieri. Quattro storie d’amore all’interno di un giallo. Anzi vi è una quinta storia fatta d’amore, falsità e tradimenti che scombussolerà, non poco, gli avvenimenti e non sarà a lieto fine. Annabella, per arrivare alla verità, e scoprire cosa sia successo, in cosa sia implicato e dove sia finito il suo Tano, dovrà viaggiare nel suo passato e nel suo presente seguendo, le mollichine di pane, gli indizi lasciati dall’amore della sua vita. La metodologia utilizzata è quella tipica degli esperimenti scientifici, ovvero quella del Doppio Cieco⁵ che, come ci viene spiegato nel testo, a pagina 375, consiste:
<< …Nessuno dei soggetti coinvolti è 
stato messo a conoscenza dell’esistenza e 
dell’identità degli altri,
né della ragione per cui hanno ricevuto gli oggetti 
che serviranno per guidare te fino a questa lettera.>>
Praticamente una caccia al tesoro, in questo caso alla persona, un inseguimento estremamente pericoloso, basato sulla fiducia, sulla perspicacia e sui ricordi di Annabella. Questo svelare d’indizi non servirà solo per arrivare a Tano e scoprire i o il colpevole, ma ad Annabella servirà anche per capire se stessa, quali sono i sui sentimenti e per far luce su ciò che desidera veramente, ma soprattutto le servirà per poter scegliere cosa fare della sua vita.
Annabella Abbondante è un insieme di “abbondanza” in ogni aspetto della sua esistenza e in tutte le sue simpatiche dipendenze: dipendenza al caffè, ai cannoli di Michele, al limoncello, alle sfogliatelle ma soprattutto alla sua dipendenza più bella, quella che dà fuoco alla sua vita, la dipendenza alla verità. Non vi racconterò del finale, chi è l’assassino, il perché e che fine ha fatto Tano ma vi posso dire, fin da ora, che, in perfetto stile Cosy Crime, Annabella finalmente sceglierà di essere felice. Luigia Chianese
 
Nella mia scala, da 1 a 5, gradimento libro, questo testo, merita un 4 e mezzo Libri. 📕📗📘📙📚🕮 
#LuigiaBooksBlogger #Blog #LibriEOpinioni
 
Video Recensione di 
Luigia Books Blogger - Blog Libri e Opinioni
Annabella Abbondante 
Il Passato è una Curiosa Creatura
Link You Tube

NOTE
1.
Recensione del primo volume: 
Annabella Abbondante - La Verità non è una Chimera - QUI 
Recensione del secondo volume:
Annabella Abbondante - L’Essenziale è invisibile agli Occhi - Qui
 
2.
Poesia di Emily Dickinson intitolata
Il Passato                                                        The Past
È una curiosa creatura il passato                       The past is such a curious creature,
e a guardarlo in viso                                             To look her in the face.
si può approdare all'estasi                                  A transport may reward us,
o alla disperazione.                                              Or a disgrace.                                      
 
Se qualcuno l'incontra disarmato,                    Unarmed if any meet her,
presto, gli grido, fuggi!                                        I charge him, fly!
Quelle sue munizioni arrugginite                     Her rusty ammunition
possono ancora uccidere!                                   Might yet reply.

3.
Cosy Crime o anche Cozy Crime:
È una sottocategoria del giallo e del poliziesco. È una categoria più leggera con la particolarità di essere ironica e in cui non troviamo la brutalità, scene di sesso forti e/o di violenza, come nei thriller. I romanzi che appartengono a questo sottogenere vengono anche definiti come “libri coccola” in cui il male viene sconfitto da improbabili eroi. Uno degli elementi caratterizzante il Cosy Crime è il sentimento; i sentimenti ricoprono, spesso e volentieri, un ruolo centrale nel racconto, infatti, l’amicizia e l’amore, che lega i vari personaggi, è di ausilio soprattutto quando le vicende diventano difficili da gestire e analizzare. Il focus di un Cosy Crime resta sempre “il caso da risolvere” e, a volte, viene utilizzato il classico metodo logico-deduttivo, altre volte, metodi meno scientifici e logici, diciamo pure da “principianti”, che però, alla fine, e spesso con molta fortuna e aiuto, riescono a risolvere il mistero.
 
4.
DDA: Direzione Distrettuale Antimafia; 
PM: Pubblico Ministero.
 
5.
Doppio Cieco:
Un esperimento in “cieco” o in “doppio cieco” è, in termini figurativi, un modo per definire un esperimento scientifico dove viene impedito ad alcune delle persone coinvolte di conoscere informazioni che potrebbero portare a effetti di aspettativa consci o inconsci, così da invalidarne i risultati. Il doppio cieco (triplo, eccetera) si può prospettare quando vi siano coinvolti, oltre agli sperimentatori, altri soggetti coscienti, tipicamente esseri umani.

TRAMA
Annabella Abbondante 
Il Passato è una Curiosa Creatura
di Barbara Perna 
Ripresa da internet e/o dalla 4° di copertina:
A Pianveggio è arrivato il Natale e tradizione vuole che Alice e Nicola aiutino Annabella a fare l'albero. Una composizione colorata e caotica, dove c'è posto per ogni persona importante nella vita della padrona di casa, che ha dedicato a ciascuno una pallina di cristallo. Ci sono i genitori, la sorella, gli amici più stretti e anche Tano, il suo primo amore mai dimenticato, che è atteso in visita, ma tarda ad arrivare. Per quanto sia famoso per le sue sparizioni improvvise, i giorni passano e, quando nessuno ha sue notizie, Annabella comincia a preoccuparsi. Soprattutto dopo che una donna, che potrebbe essere la sua sosia, le affida un messaggio sibillino destinato allo stesso Tano e viene poi trovata morta. E da chi, se non dalla giudice più ficcanaso e pasticciona di sempre? Ha così inizio una vera e propria caccia al tesoro, che porterà Annabella a Sorrento, sulle tracce di Tano e del loro comune passato. Lei sembra essere l'unica a poter risolvere il mistero della sua scomparsa. Ma, come sempre, non sarà da sola. A partire dall'esuberante famiglia Abbondante, passando per i suoi amici, che, anche a distanza, non le faranno mancare il loro aiuto, fino a Ferruccio, il brillante PM amante dell'“abbondanza” e della giustizia, ci saranno proprio tutti a sostenerla in questo percorso a ritroso nel tempo. Da Lucca alla splendida costiera sorrentina, con il suo trionfo di colori e sapori, l'ultimo caso di Annabella Abbondante è un'indagine molto personale e per questo più avvincente, appassionata e avventurosa che mai.
 
Editore ‏ : ‎ Giunti Editore (31 gennaio 2024)
Lingua ‏ : ‎ Italiano
Copertina flessibile ‏ : ‎ 448 pagine
ISBN-10 ‏ : ‎ 8809917995
ISBN-13 ‏ : ‎ 978-8809917996
                                       Narrativa Moderna E Contemporanea Narrativa Umoristica
 
CENNI SULLA VITA di:
Barbara Perna
Ripresa da internet e/o dalla 4° di copertina:
Barbara Perna è nata a Napoli il 06-09-1969, è felicemente sposata, e ha due figlie. È giudice civile dal 1999. Ha lavorato presso i tribunali di Lagonegro, Santa Maria Capua Vetere e Montepulciano. Attualmente è in servizio presso la sezione fallimentare del Tribunale di Roma. È entrata con il DM 12.7.99. La sua prima destinazione è stata presso il piccolo Tribunale di Lagonegro, in sezione promiscua. Ha svolto soprattutto funzioni di giudice civile e giudice dell’esecuzione. È stata, poi, a Santa Maria Capua Vetere, dove ha fatto solo il GE. Qui ha avuto la sua esperienza professionale più intensa è legata al periodo che Lei definisce “in trincea”, quando svolgeva le funzioni di GE a Santa Maria Capua Vetere, nella terra di “Gomorra”. Con i colleghi ed i cancellieri ma anche con i professionisti delegati, i custodi e gli esperti stimatori si creò un affiatamento e un’intesa irripetibile. Il gruppo di lavoro si compattò moltissimo, forse anche a causa dell’ostilità dell’ambiente in cui eravamo chiamati ad operare, ostilità tradottasi i molteplici atti intimidatori, tra cui anche minacce di morte rivolte anche alla sua persona, che l’ hanno portata a lavorare sotto scorta per oltre un anno. Nel 2010 è stata trasferita a Montepulciano, dove ha ripreso la sua vita da giudice “tuttofare”. Ed è lì che è nata l’ispirazione per il suo romanzo Annabella Abbondante. Da quando è stata trasferita a Roma ho fatto il Ge per i primi anni per poi lavorare alla sezione fallimentare. Il suo motto come magistrato è “Ascoltare, comprendere, immedesimarsi”.  Il suo motto come scrittrice lo prende in prestito da Italo Calvino: “Leggerezza non è superficialità”. Annabella Abbondante, La Verità non è una Chimera, è il suo romanzo d’esordio, L’Essenziale è Invisibile agli Occhi è il seguito mentre il terzo volume sulle avventure e sulla vita di Annabella Abbondante è intitolato – Il Passato è una Curiosa Creatura – sempre Giunti; il 31 gennaio 2024.
 
Consigliati da


*****************
#LuigiaBooksBlogger
#Blog #LibriEOpinioni
#Recensioni #Opinioni #InfoBox #Eventi
#UnboxingBook #VideoBooks #LuigiaChianese
Commenta, Condividi, I Like,
#FollowMe 
Commenta, Condividi, I Like,
#FollowMe 
Commenta, Condividi, I Like,
Mi trovi anche su FB -  INSTAGRAM
*****************
#BarbaraPerna #AnnabellaAbbondante
#IlPassatoèunaCuriosaCreatura
#LessenzialeèInvisibileAgliOcchi
#LaVeritàNonÈUnaChimera #GiuntiEditore 
#CosyCrime #Giallo #Mistero #Narrativa  
#NarrativaModernaEContemporanea  
#NarrativaUmoristica
*************
@BarbaraPerna @GiuntiEditore
@LibrerieGiuntiAlPunto
@Mondadori @MondadoriStore 
*************

giovedì 1 febbraio 2024

Info Box Books - Ultime Uscite di Marcello Simoni e Barbara Perna

Info Box Books
Ultime Uscite di
Marcello Simoni e Barbara  Perna

Luigia Chianese Books Blogger
 
Mi trovi anche su
 
Mugnano di Napoli (Na) – 01 febbraio 2024
Finalmente sono usciti!
Salve amiche ed amici del Blog Libri e Opinioni sono sempre io, la vostra Luigia Books Blogger. Mi sono recata in libreria, questa volta alla Giunti, per comprare due libri che desideravo e aspettavo da un po’.
Il 30 gennaio 2024 è finalmente arrivato nelle librerie il nuovo libro di Marcello Simoni
Titolo del Libro: La Morte nel Chiostro
Edizione: La Nave di Teseo; Costo: tra i 19.00 ed i 20.00 €; dipende dove lo comprate.
In questo post, sotto, troverete la Trama e Cenni sulla Vita dell’Autore.
Siamo di fronte ad un nuovo Giallo Storico e sappiamo già che Marcello Simoni è un maestro del genere.

Di questo bravissimo autore, paragonato, da alcuni critici, per bravura al grande Umberto Eco, su questo Blog, troverete la mia Recensione, la mia Video Recensione e la Trama di un altro bellissimo Giallo Storico di questo giovane e affermato autore, Marcello Simoni; il titolo è: La Taverna degli Assassini.
Recensione e Video Recensione
Marcello Simoni  - La Taverna degli Assassini – QUI 

L’altro volume tanto atteso,
che ho comprato è uscito il 31 gennaio 2024, è il libro di Barbara Perna 
Titolo del Libro: Annabella Abbondante. Il Passato è una Strana Creatura.
Edizione: Giunti; Costo dai 16,90 ai 18,00 euro; dipende da dove lo comprate.
Come sempre i Cenni sulla Vita dell’autrice li troverete sotto insieme alla Trama del Libro. 
Ricordo a tutti che questa è la terza avventura della “Giudice Ficcanaso” Annabella Abbondante, quindi possiamo affermare, che, per ora, siamo di fronte ad una Trilogia. Diventerà una Saga? Lo scopriremo leggendo!
Anche questo libro appartiene al genere letterario del Giallo, più precisamente rientra nel genere Cosy Crime*
Sul questo Blog troverete le mie Recensioni e le Trame delle altre due opere di Barbara Perna sulle avventure di Annabella Abbondante.
Recensione al primo volume: 
Annabella Abbondante  - La Verità non è una ChimeraQUI
Recensione al secondo volume: 
Annabella Abbondante - L’Essenziale è invisibile agli OcchiQUI
Auguro Buone Letture a tutti Voi ci aggiorneremo quanto prima per le mie prossime Recensioni e Video Recensioni.
Baci Baci dalla Vs. Luigia Books Blogger. E come sempre: Follow Me!

Video Info Box Books Su You tube 
segui il Link sotto o Clicca sul Video
#LuigiaBooksBlogger #Blog #LibriEOpinioni

NOTE
*Cosy Crime: Parliamo di un sottogenere della narrativa poliziesca, che cerca di mettere in scena una trama gialla mantenendo sempre una certa leggerezza e una buona dose di humor.
Nei romanzi Cosy Crime non troviamo mai scene di sesso o di violenza; nessun assassino è un serial killer o uno psicopatico. Lo stesso detective è un investigatore occasionale che "per sbaglio passa di lì", ma grazie al suo intuito e alle sue capacità smaschera il colpevole.
Dopotutto, questo genere è stato - perfettamente - chiamato "delitto accogliente".

 
§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§
 
TRAMA :
La Morte nel Chiostro di Marcello Simoni
Ripresa da internet e/o dalla copertina:
Ferrara, ottobre 1187. Mentre, davanti alla grande cattedrale, si celebrano le esequie di papa Urbano III, nel piccolo chiostro di San Lazzaro, un monastero femminile isolato tra le selve a margine dei sobborghi cittadini, viene trovata una monaca impiccata. Un suicidio, all’apparenza. Due consorelle della defunta, però, sospettano che dietro quel tragico evento si nasconda un intrigo ordito al di fuori del loro cenobio. La prima è Engilberta di Villers, sapiente badessa originaria dei boschi nordici del ducato di Brabante. La seconda è Beatrice de’ Marcheselli, giovane vedova entrata come novizia a San Lazzaro per trovar requie dal dolore per la scomparsa del marito. Nel corso di un’indagine che si consuma nell’arco di una sola giornata, tra gli inesorabili rintocchi delle campane, il presentarsi di enigmatici visitatori e le difficoltà di una vita comunitaria fatta di inganni, rivalità e menzogne, le due monache scopriranno un inaspettato legame tra il decesso della loro consorella e il furto di una preziosa reliquia, scomparsa dai forzieri del papa il giorno stesso della sua morte. Una reliquia che pare aver lasciato dietro di sé una scia di misteri e di delitti.
 
Editore: La nave di Teseo
Prima Uscita Italiana: 30 gennaio 2024
Lingua: ‎Italiano
Copertina rigida: ‎352 pagine - Dimensioni: 15.5 x 3.5 x 21.6 cm
ISBN-10: ‎8834616391 - ISBN-13: ‎ 978-8834616390
Generi – Etichette: Giallo Giallo Storico Romanzo
 
CENNI SULLA VITA di: Marcello Simoni
Ripresa da internet e/o dalla copertina:

Marcello Simoni è nato a Comacchio, il 27 giugno 1975. È uno scrittore, bibliotecario e archeologo italiano. Laureato in Lettere, ha pubblicato diversi saggi storici; con Il mercante di libri maledetti, 2011, suo romanzo d’esordio, è stato per oltre un anno in testa alle classifiche e ha vinto il 60° Premio Bancarella nel 2012.
Sono seguiti una prolifica serie di saghe e di thriller storici, ambientati per la maggior parte nel Medioevo; infatti è anche autore di alcuni saggi incentrati sempre sul Medioevo.  Ha vinto inoltre il premio Stampa Ferrara, il premio Salgari, il premio Il Corsaro Nero e il premio Jean Coste. 
La saga del Mercante ha consacrato Marcello Simoni come autore culto di gialli storici: i diritti di traduzione sono stati acquistati in venti Paesi. 
Con la Newton Compton ha pubblicato numerosi bestseller tra cui la trilogia Codice Millenarius Saga e la Secretum Saga. Mentre con la Nave di Teseo ha pubblicato Morte nel Chiostro (Uscito in Italia il 30 Gennaio 2024).

 
*****************
#LuigiaBooksBlogger
#Blog #LibriEOpinioni
#Recensioni #Opinioni #InfoBox #Eventi
#UnboxingBook #VideoBooks #LuigiaChianese
Commenta, Condividi, I Like,
Mi trovi anche su FB -  INSTAGRAM
*****************
 #MarcelloSimoni
#LaMorteNelChiostro #LaNaveDiTeseo
#LaTavernadegliAssassini #NewtonComptonEditori
#Giunti #GiuntialPunto
#Mondadori #MondadoriStore
*****************
#Giallo #GialloStorico
#Romanzo
*****************
@MarcelloSimoni
@LaNaveDiTeseo
 @NewtonComptonEditori
@GiuntiEditore @GiuntialPunto
@Mondadori @MondadoriStore
*****************
§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§
 
TRAMA: Annabella Abbondante. 
Il Passato è una Curiosa Creatura
di Barbara Perna - Vol.3
Ripresa da internet e/o dalla copertina:
A Pianveggio è arrivato il Natale e tradizione vuole che Alice e Nicola aiutino Annabella a fare l'albero. Una composizione colorata e caotica, dove c'è posto per ogni persona importante nella vita della padrona di casa, che ha dedicato a ciascuno una pallina di cristallo. Ci sono i genitori, la sorella, gli amici più stretti e anche Tano, il suo primo amore mai dimenticato, che è atteso in visita, ma tarda ad arrivare. Per quanto sia famoso per le sue sparizioni improvvise, i giorni passano e, quando nessuno ha sue notizie, Annabella comincia a preoccuparsi. Soprattutto dopo che una donna, che potrebbe essere la sua sosia, le affida un messaggio sibillino destinato allo stesso Tano e viene poi trovata morta. E da chi, se non dalla giudice più ficcanaso e pasticciona di sempre? Ha così inizio una vera e propria caccia al tesoro, che porterà Annabella a Sorrento, sulle tracce di Tano e del loro comune passato. Lei sembra essere l'unica a poter risolvere il mistero della sua scomparsa. Ma, come sempre, non sarà da sola. A partire dall'esuberante famiglia Abbondante, passando per i suoi amici, che, anche a distanza, non le faranno mancare il loro aiuto, fino a Ferruccio, il brillante PM amante dell'“abbondanza” e della giustizia, ci saranno proprio tutti a sostenerla in questo percorso a ritroso nel tempo. Da Lucca alla splendida costiera sorrentina, con il suo trionfo di colori e sapori, l'ultimo caso di Annabella Abbondante è un'indagine molto personale e per questo più avvincente, appassionata e avventurosa che mai.

 
Editore: ‎ Giunti Editore
Prima Uscita Italiana: 31 gennaio 2024
Lingua: ‎ Italiano
Copertina flessibile: ‎ 448 pagine
ISBN-10: ‎ 8809917995 - ISBN-13: ‎ 978-8809917996
Generi – Etichette: Barbara Perna Cosy Crime Giallo Mistero
Narrativa Narrativa Moderna E Contemporanea Narrativa Umoristica
 
Recensione al primo volume:
Annabella Abbondante - La Verità non è una ChimeraQUI
Recensione al secondo volume:
Annabella Abbondante – L’Essenziale è invisibile agli OcchiQUI

 
CENNI SULLA VITA di: Barbara Perna 
Ripresa da internet e/o dalla copertina:

Barbara Perna è nata a Napoli il 06-09-1969, è felicemente sposata, e ha due figlie. È giudice civile dal 1999. Ha lavorato presso i tribunali di Lagonegro, Santa Maria Capua Vetere e Montepulciano. Attualmente è in servizio presso la sezione fallimentare del Tribunale di Roma. È entrata con il DM 12.7.99. La sua prima destinazione è stata presso il piccolo Tribunale di Lagonegro, in sezione promiscua. Ha svolto soprattutto funzioni di giudice civile e giudice dell’esecuzione. È stata, poi, a Santa Maria Capua Vetere, dove ha fatto solo il GE.
Qui ha avuto la sua esperienza professionale più intensa è legata al periodo che Lei definisce “in trincea”, quando svolgeva le funzioni di GE a Santa Maria Capua Vetere, nella terra di “Gomorra”. Con i colleghi ed i cancellieri ma anche con i professionisti delegati, i custodi e gli esperti stimatori si creò un affiatamento e un’intesa irripetibile. Il gruppo di lavoro si compattò moltissimo, forse anche a causa dell’ostilità dell’ambiente in cui eravamo chiamati ad operare, ostilità tradottasi i molteplici atti intimidatori, tra cui anche minacce di morte rivolte anche alla sua persona, che l’ hanno portata a lavorare sotto scorta per oltre un anno. Nel 2010 è stata trasferita a Montepulciano, dove ha ripreso la sua vita da giudice “tuttofare”. Ed è lì che è nata l’ispirazione per il suo romanzo Annabella Abbondante. Da quando è stata trasferita a Roma ho fatto il Ge per i primi anni per poi lavorare alla sezione fallimentare. . Il suo motto come magistrato è “Ascoltare, comprendere, immedesimarsi”.  Il suo motto come scrittrice lo prende in prestito da Italo Calvino: “Leggerezza non è superficialità”. Annabella Abbondante, La Verità non è una Chimera, è il suo romanzo d’esordio, L’Essenziale è Invisibile agli Occhi è il seguito mentre il terzo volume sulle avventure e sulla vita di Annabella Abbondante è intitolato – Il Passato è una Curiosa Creatura – sempre Giunti; il 31 gennaio 2024.

 
*****************
#LuigiaBooksBlogger
#Blog #LibriEOpinioni
#Recensioni #Opinioni #InfoBox #Eventi
#UnboxingBook #VideoBooks #LuigiaChianese
Mi trovi anche su FB -  INSTAGRAM
*****************
#BarbaraPerna #AnnabellaAbbondante
#IlPassatoèunaCuriosaCreatura
#LessenzialeèInvisibileAgliOcchi
#LaVeritàNonÈUnaChimera #Giunti 
******************
#CosyCrime #Giallo #Mistero #Narrativa  
#NarrativaModernaEContemporanea  
#NarrativaUmoristica
*************
@BarbaraPerna
@Mondadori @MondadoriStore
@LibrerieGiuntiAlPunto @GiuntiEditore
*************
 
CONSIGLIATI da

Dall'Etichetta del Blog:
*****************
#LuigiaBooksBlogger
#Blog #LibriEOpinioni
#Recensioni #Opinioni #InfoBox #Eventi
#UnboxingBook #VideoBooks #LuigiaChianese
Commenta, Condividi, I Like,
Mi trovi anche su FB -  INSTAGRAM
*****************

Iscriviti come Lettore Fisso


Post più popolari degli ultimi 7 giorni!

POST SCELTO DA LUIGIA

Stephen King - Fairy Tale

Stephen King Fairy Tale Recensione - Opinione di Luigia Chianese Books Review Blogger Blog Libri e Opinioni FB Libri E Opinioni Twitter Libr...