Visualizzazione post con etichetta Angela Caputo. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Angela Caputo. Mostra tutti i post

martedì 19 dicembre 2023

Angela Caputo - Bianca Vestita di Nero

Angela Caputo
Bianca Vestita di Nero

Recensione - Opinione di
 
Mi trovi anche su
 
Mugnano di Napoli (Na) – 25 novembre 2023
 
Amor vincit omnia. Questo potrebbe essere un titolo alternativo al romanzo, nonostante il dove, il quando e il chi; perché questi sono i tre elementi cardini di tutta la vicenda; ma andiamo con un certo ordine.
Iniziamo col dire che i fatti e alcuni personaggi, romanzati in questo bel libro, riprendono figure storiche realmente esistite, anche se nomi e cognomi sono fittizi, la vicenda, in sostanza è ispirata a fatti e personaggi veri; altri personaggi, invece, sono del tutto inventati ed il tutto è narrato in prima persona alternata.
La prima cosa che notiamo è l’arco temporale in cui è immerso il racconto, il XX secolo, durante la Seconda Guerra Mondiale, precisamente nel periodo nazifascita, uno dei periodi più orribili e neri della storia del mondo moderno; argomento di peso: deportazioni, Shoah, torture e malvagità pura; l’autrice ha mostrato preparazione e sensibilità nel trattare questo argomento. I luoghi, ben descritti, sono dell’Italia meridionale, con abitanti ancora molto condizionabili e ancora molto ignoranti, soprattutto nell’entroterra, nei paesi più rurali, ma il loro cuore non è del tutto contaminato.
Si nota che l’autrice ha effettuato un profondo studio del periodo, tanto che la narrazione dei fatti storici travalica i personaggi del romanzo. Di momenti romantici ve ne sono, pieni d’intensità e pathos, ma la supremazia dei momenti tragici e ricchi di dramma è evidente. Un esempio è la toccante decisione di alcuni genitori ebrei di rinunciare al loro bambino, che sta per venire al mondo, per cederlo ad una coppia cattolica ed Italiana, pur di salvare e assicurare un futuro al loro nascituro.
L’autrice ci tiene particolarmente per la Storia, quella con la S maiuscola; e mai come in questo secolo che viviamo, XXI secolo, precisamente nel 2023, è importante ricordare il passato, l’oblio per certi avvenimenti non dovrà mai avvenire, perché, a quanto pare, siamo di fronte ad un nuovo “Corso e Ricorso Storico”; le guerre avanzano di nuovo e con esse la morte e il razzismo.
È un romanzo storico, questo è indubbio, e Angela Caputo ha avuto l’abilità di rendere l’argomento scorrevole e interessante, con una struttura precisa, veloce e leggera che permette al lettore di non perdersi nella narrazione.
La vicenda amorosa che viene raccontata tra i due protagonisti, Bianca Elena Ristani, nipote del podestà, e Goran Jacowitz, ebreo Tedesco, nasce nel più grande Campo di Concentramento Italiano, quello di Ferramonti, sito in Calabria, e più precisamente a Tarsia, dove Goran, è internato. L’amore tra i due è colmo d’intensità emotiva ed è palpabile in tutto il libro, oltre ad essere il leit motiv della storia, grazie all’abilità linguistica dell’autrice e alla sua capacità di ricostruire il pensiero psichico e sociale dell’epoca. La protagonista femminile, Bianca, è una giovane “rurale e massaia fascistella” mentre Goran è un medico ebreo in fuga, forte e determinato, per nulla passivo dinnanzi alle barbarie che si trova a vedere, vivere e subire; ma come ho scritto nella prima riga: Amor vincit omnia; perché come disse Rocky Balboa (l'attore Sylvester Stallone) nell’omonimo film Rocky IV: “Se io posso cambiare e Voi potete cambiare, tutto il Mondo può cambiare!”. Ed è il cambiamento il terzo elemento da notare. Si può cambiare, si deve cambiare, grazie all’umanità e all’amicizia perché l’amore è la chiave! E, a mio parere, è questo il fulcro del libro, il cambiamento in positivo, l’accettazione della diversità e il rispetto verso tutta l’umanità! Estratto da pagina 63:
<< … l’amicizia vera può distruggere quello che 
la politica e l’antisemitismo proclamano.>>.
Anche i personaggi secondari o come si direbbe in cinematografia di spalla, sono ben elaborati, in particolare la figura di Matilde, ebrea, con un bambino da nascondere e proteggere, una giovane donna piena di rancore, tanto dolore e molta rabbia in corpo, ma, nonostante tutto, si dà da fare, per Bianca e per tutti gli internati. Ancora più importante è la figura/spalla di Pietro Rivetti, ispirata ad un personaggio storico vero: il comandate Gaetano Marrani, definito in seguito “giusto tra le nazioni”, per il suo operato a favore degli internati di Ferramonti. Queste due spalle, Pietro e Matilde, aiutano a tenere in piedi tutta la storia e magari avrei sperato in un lieto fine per loro, invece sono stati un po' lasciati da parte verso la conclusione, lasciando molto più spazio a Bianca. Tutto ciò non altera l’impatto emotivo che la storia genera nel lettore, con tanto di finale aperto al cuore di chi legge.
Graditissime le note  dell’autrice a fine del librone di 462 pagine; dove ritroviamo ragguagli sul Campo di Concentramento e/o Campo Profughi di Ferramonti, sulle figure storiche presenti nel racconto, ricordiamo che molti personaggi sono ispirati da uomini realmente vissuti e sono documentati tramite libri di testimonianze, archivi storici o fonti dirette dell’Aned (Associazione Nazionale dei Deportati Italiani), ci sono, inoltre, accenni sulla resistenza dei Napoletani ai nazisti e fascisti, ulteriori note storie e molto altro.
È un lavoro di peso, una storia ben raccontata, un ottimo romanzo storico e di formazione; in pratica è un libro che merita di essere letto! Quindi consiglio questa lettura per gli amanti dei romanzi storici, d’amore e non solo! Luigia Chianese

 
Nella mia scala, da 1 a 5, gradimento libro, questo testo, merita un 4 Libri. 📕📗📘📙🕮 
#LuigiaBooksBlogger #Blog #LibriEOpinioni

TRAMA:
Bianca Vestita di Nero
di Angela Caputo
Ripresa da internet e/o dalla copertina:
Calabria, estate 1942. A Tarsia, paese su cui sorge il campo di concentramento situato in località Ferramonti, c’è tanta trepidazione per l’imminente visita del Duce e della delegazione fascista e nazista, con la presenza sul territorio della Wermacht. Il podestà, già impegnato col partito a Cosenza, nomina la nipote Bianca, appartenente alla gioventù mussoliniana fin da bambina, come sua fiduciaria e le assegna il delicato compito di organizzare l’accoglienza per gli ufficiali delle SS e di ispezionare nelle finte vesti di dama di carità il campo di concentramento, al fine di destituire il comandante accusato di essere un anti fascista e amico degli ebrei. Bianca però nasconde qualche segreto dietro la sua divisa del fascio femminile: un fidanzato anti fascista al fronte, la migliore amica ebrea e una famiglia che sotto banco aiuta gli internati di Ferramonti. Il suo ingresso al campo le stravolgerà la vita: incontrerà un’umanità varia, l’accoglienza delle donne ebree nelle baracche, il maestro degenerato e censurato dai nazisti Michel Fingesten e soprattutto lui, il medico tedesco ebreo, Goran Jacowitz. Tra i due nascerà un amore travolgente e illegale per le leggi razziali in vigore.

 
Editore: ‎Atile Edizioni
Prima Uscita italiana: 6 settembre 2023
Lingua: Italiano
Copertina flessibile: ‎462 pagine
Dimensioni: ‎14.81 x 2.67 x 21.01 cm
ISBN-13: 979-1280944887
ASIN: ‎B0CHGC1Y9T
Etichette – Generi: Narrativa Narrativa Moderna e Contemporanea Romanzo Rosa  Romanzo di Formazione Storico – Storia
 
Video Recensione di Luigia Books Blogger 
Blog Libri e Opinioni
Bianca Vestita di Nero 
di Angela Caputo



CENNI SULLA VITA di:
Angela Caputo
Ripresa da internet e/o dalla copertina:

Nata a Giarre (Catania), tra le pendici dell’Etna e il mar Jonio, dopo aver conseguito il diploma presso il Liceo Classico si è laureata in Lettere Classiche. Ha pubblicato come giornalista pubblicista presso testate locale, lavorato come editing e correttrice di bozze. Ha svolto ricerche di storia locale e nazionale. Ha poi conseguito il Diploma di Specializzazione per l’insegnamento. Da sempre cultrice della storia, in particolare della Seconda Guerra Mondiale e della Shoah, ha insegnato in diverse scuole di ogni ordine e grado. Dopo diverse esperienze come Ghostwriter, ha preso il volo come autrice.

INTERVISTA  
Angela Caputo, scrittrice e docente di lettere, si racconta e ci parla del suo romanzo storico…  
Intervista di Andrea Giostra su Mobmagazine Clicca Qui 
Questo è il link: https://mobmagazine.it/blog/2023/11/angela-caputo-scrittrice-e-docente-di-lettere-si-racconta-e-ci-parla-del-suo-romanzo-storico-intervista/


*****************
#LuigiaBooksBlogger
#Blog #LibriEOpinioni
#Recensioni #Opinioni #InfoBox #Eventi
#UnboxingBook #LuigiaChianese
Mi trovi anche su FB -  INSTAGRAM
*****************
#AngelaCaputo
#BiancaVestitadiNero
#AtileEdizioni #Amazon
#RomanzodiFormazione #RomanzoRosa 
#StoricoStoria #Narrativa 
#NarrativaModernaeContemporanea
@AngelaCaputo @AtileEdizioni @Amazon
*****************
 

 

mercoledì 15 novembre 2023

Unboxing Books - Angela Caputo - Bianca Vestita di Nero

Unboxing Books
Angela Caputo 
Bianca Vestita di Nero
 #LuigiaBooksBlogger
#Blog #LibriEOpinioni 

Mi trovi anche su
 
Mugnano di Napoli (Na) 
15 novembre  2023

Link dell'Unboxing Book 
su You Tube
https://youtu.be/4dqCwHAx8iw?si=XP36nTyoVTeC1jcj


TRAMA:
Bianca Vestita di Nero 
di Angela Caputo
Ripresa da internet e/o dalla copertina:
Calabria, estate 1942. A Tarsia, paese su cui sorge il campo di concentramento situato in località Ferramonti, c’è tanta trepidazione per l’imminente visita del Duce e della delegazione fascista e nazista, con la presenza sul territorio della Wermacht. 
Il podestà, già impegnato col partito a Cosenza, nomina la nipote Bianca, appartenente alla gioventù mussoliniana fin da bambina, come sua fiduciaria e le assegna il delicato compito di organizzare l’accoglienza per gli ufficiali delle SS e di ispezionare nelle finte vesti di dama di carità il campo di concentramento, al fine di destituire il comandante accusato di essere un anti fascista e amico degli ebrei. 
Bianca però nasconde qualche segreto dietro la sua divisa del fascio femminile: un fidanzato anti fascista al fronte, la migliore amica ebrea e una famiglia che sotto banco aiuta gli internati di Ferramonti. 
Il suo ingresso al campo le stravolgerà la vita: incontrerà un’umanità varia, l’accoglienza delle donne ebree nelle baracche, il maestro degenerato e censurato dai nazisti Michel Fingesten e soprattutto lui, il medico tedesco ebreo, Goran Jacowitz. Tra i due nascerà un’amore travolgente e illegale per le leggi razziali in vigore.

 INTERVISTA  
Angela Caputo, scrittrice e docente di lettere, 
si racconta e ci parla del suo romanzo storico… 
 Intervista di Andrea Giostra su Mobmagazine
Clicca QUI

CENNI SULLA VITA 
di: Angela Caputo
Ripresa da internet e/o dalla copertina:
Nata a Giarre (Catania), tra le pendici dell’Etna e il mar Jonio, dopo aver conseguito il diploma presso il Liceo Classico si è laureata in Lettere Classiche. Ha pubblicato come giornalista pubblicista presso testate locale, lavorato come editing e correttrice di bozze. Ha svolto ricerche di storia locale e nazionale. 
Ha poi conseguito il Diploma di Specializzazione per l’insegnamento. Da sempre cultrice della storia, in particolare della Seconda Guerra Mondiale e della Shoah, ha insegnato in diverse scuole di ogni ordine e grado. Dopo diverse esperienze come Ghostwriter, ha preso il volo come autrice.

Editore: ‎Atile Edizioni
Prima Uscita italiana: 6 settembre 2023
Lingua: Italiano
Copertina flessibile: ‎462 pagine
Dimensioni: ‎14.81 x 2.67 x 21.01 cm
ISBN-13: 979-1280944887
ASIN: ‎B0CHGC1Y9T
Etichette – Generi: Storico – Storia Romanzo Rosa 

CONSIGLIATI da

Dall'Etichetta del Blog:
*****************
#LuigiaBooksBlogger
#Blog #LibriEOpinioni
#Recensioni #Opinioni #InfoBox #Eventi
#UnboxingBook #LuigiaChianese
Mi trovi anche su FB -  INSTAGRAM
*****************
#AngelaCaputo
#BiancaVestitadiNero
#AtileEdizioni #Amazon
#Narrativa #StoricoStoria
#NarrativaModernaeContemporanea
#RomanzoRosa @AngelaCaputo 
@AtileEdizioni @Amazon
*****************


Iscriviti come Lettore Fisso


Post più popolari degli ultimi 7 giorni!

POST SCELTO DA LUIGIA

Stephen King - Fairy Tale

Stephen King Fairy Tale Recensione - Opinione di Luigia Chianese Books Review Blogger Blog Libri e Opinioni FB Libri E Opinioni Twitter Libr...