Visualizzazione post con etichetta Autori inglesi. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Autori inglesi. Mostra tutti i post

lunedì 23 ottobre 2023

Patrick McGrath - Racconti di Follia


Recensione - Opinione di
Mi trovi anche su
 
Mugnano di Napoli (Na) – 23 agosto 2023

La mia prima tentazione è stata quella di scrivere due righe su ogni racconto ma poi ho desistito dopo aver letto il bel lavoro introduttivo di Joyce Carol Oates, che riesce a centrare, in poche pagine, l’essenza del libro stesso. Joyce, infatti, evidenzia a pagina 12-13:
<< … che McGrath mette al servizio della sua letteratura sfrenatamente creativa, e spesso spettralmente “gotica”, un talento narrativo che guarda ai nostri grandi predecessori 
del diciannovesimo secolo
(Poe, Mary Shelley, Algernon Blackwood, M.R. James, 
Robert Louis Stevenson, Bram Stoker, Joseph Sheridan Le Fanu, 
Charlotte Perkins Gilman e Ambrose Pierce, tra gli altri)
pur essendo assolutamente contemporaneo 
nel suo sardonico umorismo nero”.>>.
In questa opera omnia i racconti si dividono in due sezioni:
La prima intitolata – Acqua e Sangue – e sono ben 13 racconti, mentre la seconda è riportata con il titolo – Racconti Inediti – e sono 10. Sono tutti dello stesso tenore e spessore e l’elemento portante è sempre la follia, a prescindere da - chi o cosa - narri la vicenda. Non voglio spoilerare. 
La differenza principale tra le due sezioni è chi ha tradotto cosa. La maggior parte dei racconti della prima sezione - Acqua e Sangue – sono stati tradotti, per la prima volta in italiano, da Alberto Cristofori, mentre – I Racconti Inediti - da Andrea Silvestri. Per le specifiche di ogni singolo racconto a pagina 517, del suddetto mattone, ci sono le note bibliografiche. Divertitevi!
In - Racconti di Follia - troverete una varietà di storie tre le più fantasiose: ad esempio vi ritroverete in una New York surreale, piena di fantasmi, leggerete di storie di vampiri, di delitti passionali, di bizzarre manie inconfessabili, di strane visioni e trasformazioni angeliche, di ossessioni mentali e tanto altro.  
Nell’esporre questo stato d’essere – La Follia – gli individui, o chi per loro, vengono descritti con semplicità e naturalezza e ritenuti folli solo - per e dal - contesto che li circonda e nel tempo in cui vivono; in questo Patrick McGrath è maestro in narrazione.
L’autore ha anche l’abilità di catturare il lettore nella sua esposizione, al punto tale, da rendere del tutto normale, nel senso di consuetudinario, il distacco dalla realtà da parte dei soggetti della follia stessa; l’autore riesce a rendere, ordinario questo lato oscuro della mente umana e quindi la conseguente difficoltà di adattamento al contesto di appartenenza dei soggetti stessi, un lavoro davvero magistrale.
Ciascuno racconto è un’immersione ogni volta diversa nel mondo della follia; che poi è il file rouge del libro. Alcuni racconti potranno piacere e altri no, perché, secondo me, in quelli di stampo più horror viene a calare un pochino di quella eccitazione necessaria che tiene il lettore sul chi va là. 
Altri racconti potranno si spaventare e/o essere tediosi, ma la maggior parte sono tutti racconti molto piacevoli e scorrevoli, divertenti da leggere. 
Le cosiddette - personalità frantumate - hanno anche il loro lato divertente! 
Come avete capito molti racconti strizzano l’occhio anche ai racconti gotici ma sono in chiave decisamente contemporanea, e gli amati del genere sapranno di certo apprezzare il ritmo narrativo e l’elegante suspence che vi è in essi; potrei dire anche che, in alcuni casi, un po' di leggera strizza è assicurata.
Insomma è un bel mattone ma è anche una gran bell’opera. La consiglio. Luigia Chianese
 
Nella mia scala, da 1 a 5, gradimento libro, questo testo, merita un 4 Libri! 📕📗📘📙🕮
#LuigiaChianeseBooksReviewBlogger #Blog #LibriEOpinioni
 
TRAMA 
Racconti di Follia 
di Patrick McGrath
Ripresa da internet e/o dalla 4° di copertina:
"McGrath mette al servizio della sua letteratura sfrenatamente creativa, e spesso spettralmente 'gotica', un talento narrativo che guarda ai nostri grandi predecessori del diciannovesimo secolo (Poe, Mary Shelley, Robert Louis Stevenson, Bram Stoker e Ambrose Bierce, tra gli altri) pur essendo assolutamente contemporaneo nel suo sardonico umorismo nero. La narrazione di McGrath è magistrale e seducente. È sufficiente la lettura dell'incipit del tipico racconto di McGrath per venirne risucchiati, costretti a divorarlo tutto d'un fiato. Queste storie audaci, originali e inquietanti sono raccontate da narratori a loro volta bizzarri (uno stivale, una mosca - per citarne solo due) e nella maggior parte dei casi onniscienti. Con destrezza, scaltrezza e misteriosa grazia, saltano da un personaggio all'altro, come un film reso surreale dai frequenti stacchi di un montaggio vertiginoso. McGrath sa cosa significhi essere tormentati da fantasmi, e come trascrivere nel modo più persuasivo gli incubi della 'personalità frantumata' che risuonano in ognuno di noi. "Dall'introduzione di Joyce Carol Oates. Per la prima volta raccolti in un unico volume, tutti i racconti di Patrick McGrath, il maestro del noir contemporaneo.

Editore ‏ : ‎ La nave di Teseo (5 marzo 2020)
Lingua ‏ : ‎ Italiano
Copertina flessibile ‏ : ‎ 518 pagine - Dimensioni ‏ : ‎ 22 x 4.5 x 21.6 cm
ISBN-10 ‏ : ‎ 8834601939 - ISBN-13 ‏ : ‎ 978-8834601938
Traduttori: Alberto Cristofori  Andrea Silvestri
 
CENNI SULLA VITA di: 
Patrick McGrath
Ripresa da internet e/o dalla 4° di copertina:
Scrittore inglese. Nato a Londra nel 1950. Il padre lavorava come psichiatra nel manicomio criminale di Broadmoor, dove il giovane Patrick passa gran parte della propria infanzia.  A 21 anni si è trasferito in Canada dove ha lavorato nell’ospedale di Oakridge. Non ha perciò seguito la strada del padre e non si è laureato in psichiatria; la sua irrequietezza lo ha portato altrove, alla scrittura, ed ha immediatamente conquistato i lettori con la trama originale e coinvolgente di Follia, con oltre 500 mila copie vendute, e un successo che dura nel tempo.  Tra gli altri suoi libri si ricorda: La lampada del diavolo (La Nave di Teseo, 2021) e Racconti di follia (La Nave di Teseo, 2020). Dai suoi romanzi sono stati tratti i film The Grotesque (1995), di John-Paul Davidson, Spider (2002), di David Cronenberg e Asylum, di David Mackenzie nel 2005.

CONSIGLIATI da

*******************
#Blog #LibriEOpinioni
#LuigiaBooksBlogger
#Recensioni #LuigiaChianese
#FollowMe Commenta, Condividi, I Like,
#lamialettura #libridaleggere
#LuigiaChianeseBooksReviewBlogger
Clicca #Segui sul Blog Libri e Opinioni
Mi trovi anche su FB - TIKTOK
#PatrickMcGrath #RaccontiDiFollia
#LaNaveDiTeseo 
#AlbertoCristofori #AndreaSilvestri
#Follia  #Adelphi #MatteoCodignola
#FictionGotica #NeoGotico
#NarrativaModernaEContemporanea
#NarrativaPsicologica 
#Noir #Racconti #Suspense
*****************************

lunedì 9 ottobre 2023

Gillian McAllister - Posto Sbagliato Momento Sbagliato

Gillian McAllister
Posto Sbagliato Momento Sbagliato

Recensione - Opinione di
 
Mi trovi anche su
 
Mugnano di Napoli (Na) – 16 agosto 2023
 
Posto Sbagliato Momento Sbagliato? No! Lettura sbagliata! Siamo chiari non è brutto, l’inizio è avvincente, cattura l’attenzione ed il finale è molto piacevole, ma è ciò che sta nel mezzo che ad un certo punto stanca, troppo lento, troppo lungo, veramente un tassello per volta, peggio di una telenovela argentina, la scrittrice avrebbe potuto continuare per molto ad andare indietro nel tempo.
I protagonisti principali sono tre, tutti appartenenti al medesimo nucleo familiare; la famiglia Brotherhood di cui fanno parte Todd, ragazzo diciottenne, è per lui che la madre si fa in 4/8/12/531/7230, il padre di Todd, il misterioso Kelly e lei la protagonista assoluta, la madre di Todd, Jennifer detta Jen.
Lei, per salvare il figlio, involontariamente, entra in un loop temporale, che però non la tiene ferma allo stesso istante a rivive la scena, il figlio che diventa un assassino, ma la porta indietro nel tempo. Lei all’inizio non comprende il perché succeda ciò e cerca aiuto, poi capisce che per risolvere la situazione deve arrivare alla fonte, all’inizio di tutto. In questo suo percorso di ritorno alle origini, ci si annoia! L’unica costante nel romanzo è la continua autocritica che Jen fa a se stessa come madre. Perennemente ipersensibile al giudizio altrui, si sente continuamente inadeguata e banale ma soprattutto crede di essere un pessimo genitore, per poi arrivare a capire che la colpa non è sua.
Solo due volte ho sorriso leggendo questo libro, la prima volta a pagina 97 dove l’avvocata Jen parlando con l’avvocato Rakesh dice: 
<< Oh, stiamo negoziando?>>. - <<Sempre>>. 
È la battuta di Al Pacino in The Devil's Advocate, 1997; la seconda volta è stato a pagina 353: 
<<… mi ha fatto un’offerta che non ho potuto rifiutare.>>. 
Battuta di Marlon Brando nel “Il Padrino”, 1972. A parte le battute iconiche, il libro è tedioso! Può sembrare originale scrivere un libro per prevenire o capire il perché di un omicidio andando indietro nel tempo, ma il modus operandi dell’autrice è troppo fiacco e soporifero. Questa “Forza Isterica” che riesce a rompere lo spazio-tempo per Amore è gestita veramente male; si poteva fare di meglio. 
Non consiglio ma neppure mi sento di sconsigliare questa lettura! Luigia Chianese
 
Nella mia scala, da 1 a 5, gradimento libro, questo testo, merita un 1 Libro. 📕🕮🕮🕮🕮 #LuigiaChianeseBooksReviewBlogger #Blog #LibriEOpinioni
 
NOTE
«Questo romanzo è perfezione, ogni parola, ogni momento. 
Un capolavoro. Uno dei migliori libri che io abbia mai letto».
Lisa Jewell

«Questo sarà il vostro giallo dell’anno. Un thriller avvincente che gioca con ogni aspettativa. Una lettura assolutamente affascinante!».
Janice Hallett

«Non trovavo un incipit tanto intrigante da parecchio tempo, e la storia che segue è decisamente all’altezza! Questa sì che è bravura nello scrivere romanzi».
Ian Rankin

«Audace, ingegnoso, esilarante, ricco di colpi di scena. Una narratrice virtuosa. Immergetevi! È il posto giusto e il momento giusto».
A.J. Finn
 
***********************
Di Lisa Jewell
Su questo Blog - Libri e Opinioni - troverete La mia Recensione, la Trama e Cenni sulla Vita dell’autrice di un suo libro
@LisaJewell  - La Famiglia del Piano di Sopra 
Editore Inglese: @ArrowBooks
Prima Pubblicazione in Inghilterra: 2019
Editore ‏per l’Italia: ‎@Neri Pozza
Prima Pubblicazione Italia: 22 luglio 2021
Traduzione Italiana: @AnnamariaBiavasco e @ValentinaGuani
Copertina flessibile‏: ‎ 336 pagine Dimensioni : ‎ 21.6 x 2.7 x 14.3 cm
Questo il link Clicca QUI - Luigia Books Blogger
*************************
TRAMA
Posto Sbagliato Momento Sbagliato
Gillian McAllister
Ripresa da internet e/o dalla copertina:
Si può impedire un omicidio che è già avvenuto? È appena scoccata la mezzanotte nei tranquilli sobborghi di Liverpool. Jen, affacciata alla finestra, sta aspettando che il figlio diciottenne torni a casa. Non ha rispettato il coprifuoco. A un certo punto ecco che il ragazzo compare, ma non è solo: si sta avvicinando a qualcuno, e ha qualcosa in mano. Impietrita, nel giro di pochi secondi Jen assiste a una scena che non si sarebbe mai immaginata: suo figlio accoltella un uomo. Non riesce a crederlo. Todd, un adolescente spiritoso e felice, ha appena ucciso uno sconosciuto, proprio lì, sulla strada di casa, sotto ai suoi occhi. Non sa chi sia. Non sa perché. Sa soltanto che il suo futuro è distrutto. Diverse ore più tardi, si addormenta sul divano, stremata. Ma quando si sveglia… è il giorno precedente. La scena da incubo a cui ha assistito non ha ancora avuto luogo. Questo strano viaggio a ritroso nel tempo comincia a ripetersi a ogni risveglio: è l’occasione, per Jen, di ripercorrere la loro vita familiare alla ricerca di indizi. Tassello dopo tassello, emergono dei particolari su suo figlio di cui era completamente all’oscuro, e la faccenda si fa sempre più inquietante. Da qualche parte, nascosta nel passato, c’è una soluzione, e Jen non ha altra scelta: deve trovarla. In che misura le colpe dei figli dipendono dai genitori? Crediamo di conoscere le persone che amiamo, ma è proprio in famiglia che si nascondono i segreti più inconfessabili. Gillian McAllister, autrice bestseller di fama internazionale, firma il thriller dell’anno: un avvincente mistero che si annida tra le mura domestiche e si svela poco a poco, in un crescendo di tensione costruito in maniera magistrale.
 
CENNI SULLA VITA di:
Gillian McAllister
Ripresa da internet e/o dalla copertina:
È nata a Sutton Coldfield, in Inghilterra, nel 1985. Ha studiato Letteratura inglese e poi Legge. Prima di dedicarsi interamente alla scrittura, ha lavorato come avvocato. Oggi vive a Birmingham. È autrice di sette romanzi bestseller ed è stata finalista al National Book Award. È anche la creatrice e co-conduttrice del popolare podcast Honest Authors.
Il suo ultimo romanzo, - Posto sbagliato, momento sbagliato -,  thriller dell’anno per «The Sunday Times» e in fase di pubblicazione in trentasette paesi, è stato un successo clamoroso che ha conquistato lettori, librai e scrittori dominando le classifiche di vendita per mesi.
 
Editore: ‎ Fazi (4 luglio 2023)
Lingua: ‎ Italiano
Copertina flessibile: ‎ 377 pagine
Dimensioni: ‎ 21.4 x 3 x 14 cm
ISBN-13: ‎ 979-1259673220
ASIN: ‎ B0BXMSJGLJ
Generi – Etichette:  Fantasy  Fantascienza  Giallo Mistero Thriller Psicologico  
 
CONSIGLIATI da

 
*******************
#Blog #LibriEOpinioni
#LuigiaBooksBlogger
#Recensioni #LuigiaChianese
#FollowMe Commenta, Condividi, I Like,
#lamialettura #libridaleggere
#LuigiaChianeseBooksReviewBlogger
Clicca #Segui sul Blog Libri e Opinioni
Mi trovi anche su FB - TIKTOK
#GillianMcAllister
#PostoSbagliatoMomentoSbagliato
#DarkSide #Fazieditore
Traduttore #EnricaBudetta
#Fantasy #Fantascienza #Giallo #Mistero
#Thriller  #ThrillerPsicologici
#NarrativaPsicologica
#NarrativaModernaeContemporanea
********************
 

martedì 14 marzo 2023

Ann Morgan - La Gemella Sbagliata

Ann Morgan
La Gemella Sbagliata 

Recensione - Opinione di
 
Mugnano di Napoli (Na)
Martedì 28 febbraio 2023
 
ATTENZIONE: Recensione con lieve spoiler!
Dalla trama, che potete leggere quasi ovunque, questo testo si annunciava avvincente. Nella realtà, per me, non è stato così! Scambiarsi le vite, voglio essere precisa, le identità e le personalità non è una cosa semplice neppure con l’occulto appoggio di un genitore egoista, triste, ferito e bisognoso d’affetto.
Non è stato solo uno scambio fisico tra due gemelle identiche, Helen ed Ellie Sallis, (Ellie è il diminutivo di Eleanor), ma vi è stata anche, direi soprattutto, la creazione, da parte di Helen, la presunta vittima, di altri due personaggi: uno dentro di lei, ovvero un transfert, passatemi il termine, che va da Helen ad Ellie, a Mostro, a Trudy, a Smudge per concludersi con una Helen-Ellie-Helen-Ellie consapevole, e l’altro personaggio Hellie; con l’H tranquilli non è un errore di battitura è solo una Ellie “Helenizzata” da Helen o una Ellie che, razionalmente e coscientemente, trascorre l’esistenza, se pur breve, ad interpretare la sua versione della gemella Helen. Sembra contorto ma se sceglierete di leggere questo romanzo sarà una lettura fin troppo semplice.
Ciò che mi ha deluso è stata la poca analisi interiore dei personaggi, appena accennati. È stata posta attenzione più sulla sofferenza della vera Helen che sulla doppia evoluzione dello scambio. Il disturbo bipolare è stato poco valorizzato, considerando che è, o avrebbe dovuto essere, il fulcro su cui la storia regge. La trama risulta, infatti, tediosa in molti punti con interi paragrafi poco rilevanti per la storia in sé.
È stato vomitato sul lettore, fin troppo, il punto d’osservazione della gemella Helen, scelta volontaria da parte dell’autrice, a mio parere, e lasciate a pochi capitoli finali, striminziti tra le altre cose, la prospettiva di Ellie e al suo trauma, ovvero l’aver assistito al suicidio, per impiccagione, dell’amato padre, e di Margaret, la madre, tormentata, egoista e crudele, delle due gemelle. Sono stata delusa dallo sviluppo e dalla conclusione di questo racconto di narrativa psicologica . Mi aspettavo qualcosa di più, o di meglio! #LuigiaChianese
 
Nella mia scala, da 1 a 5, gradimento libro, questo testo, merita un 2 e mezzo Libri. 📕📘📚📖📖
#LuigiaChianeseBooksReviewBlogger #Blog #LibriEOpinioni
 
TRAMA
La Gemella Sbagliata
di Ann Morgan
Ripresa da internet e/o dalla 4° di copertina:
Hai mai avuto paura di restare intrappolata nella vita di un'altra? Helen ed Ellie sono gemelle. Identiche. Almeno così le vedono gli altri. Ma le due bambine sanno che non è così: Helen è la leader, Ellie la spalla. Helen decide, Ellie obbedisce. Helen pretende, Ellie accetta. Helen inventa i giochi, Ellie partecipa. Finché Helen ne inventa uno un po' troppo pericoloso: scambiarsi le parti. Solo per un giorno. Dai vestiti alla pettinatura ai modi di fare. Ed ecco che Ellie, con la treccia di Helen, comincia a spadroneggiare, mentre Helen si finge la sottomessa e spaventata Ellie. È divertente, le due bambine ridono da matte. Ci cascano tutti, perfino la mamma. Ma, alla sera, quando il gioco dovrebbe essere finito, e Helen pretende di tornare a essere se stessa, Ellie per la prima volta dice di no. Ormai è lei la leader. E non tornerà indietro. Da questo momento, per la vera Helen comincia l'incubo... 

Lingua: Italiano 
Traduttrice: Rachele Salerno 
Editore: Piemme (31 gennaio 2017) 
Copertina rigida: 392 pagine - Dimensioni: 15x2x24 cm 
ISBN-10: 8856657228 - ISBN-13: 978-8856657227 
Editore: Piemme – PickWickLibri (13 febbraio 2018) 
Copertina flessibile ‏ : ‎ 392 pagine - Dimensioni: ‎12.2x2x19.5 cm  
ISBN-10: ‎8868368617 - ISBN-13: 978-8868368616 
                                       Suspense Thriller  Thriller Psicologico
 

Quando va tutto male 
nella scelta di un libro...

Sconsiglio di 
#LuigiaChianeseBooksReviewBlogger
#Blog #LibriEOpinioni
#AnnMorgan #LaGemellaSbagliata
#piemme #PickWickLibri


CENNI SULLA VITA di:
Ann Morgan
Ripresa da internet e/o dalla 4° di copertina:
Ann Morgan è una scrittrice e una blogger ed anche una giornalista freelance che vive a Londra e collabora con giornali come il "Guardian", l'"Indipendent" e il "Financial Times". Dopo il successo del blog in cui si riprometteva di leggere nel corso del 2012 un libro per ogni paese del mondo (ayearofreadingtheworld.com), infatti Il suo primo libro, “Reading the World: Confessions of a Literary Explorer”, è stato pubblicato nel 2015 e fa riferimento a quanto aveva già narrato nel suo seguitissimo blog, cioè il suo impegno alla lettura durante un anno (il 2012), di un libro pubblicato in ogni Paese del mondo. Ha esordito nella narrativa psicologica con La gemella sbagliata (Piemme, 31 gennaio 2017; Traduttrice Rachele Salerno) decisamente un giallo-thriller psicologico.


CONSIGLIATI da


*******************
#Blog #LibriEOpinioni
#LuigiaChianeseBooksReviewBlogger
#Recensioni @LibrieOpinioni #LuigiaChianese
#FollowMe Commenta, Condividi, I Like,
#lamialettura #libridaleggere
Clicca #Segui sul Blog Libri e Opinioni
Mi trovi anche su FB - INSTAGRAM
#AnnMorgan #LaGemellaSbagliata
#Avventura #Giallo #Mistero
#Narrativa #NarrativaPsicologica
#Suspense #Thriller #Thriller Psicologico
********************

martedì 31 gennaio 2023

Martin Griffin - L’ Impostore

Martin Griffin 
L’Impostore

Recensione - Opinione di
 
Mugnano di Napoli (Na) – 17 gennaio 2023
 
Un Thriller Psicologico-Legale incredibile! Con un ritmo travolgente e incalzante, questo è – L’Impostore di Martin Griffin –. Lo si potrebbe includere anche in quel genere letterario che vira tra il Poliziesco e una Spy Story ma non basta, e scoprirete, leggendolo, il perché. Questo romanzo è ambientato nelle aspre ed invernali Highlands scozzesi, durante una tempesta di neve, o meglio nella notte in cui imperversa l’Uragano Erza; già questo rende suggestiva la location, più precisamente ci ritroviamo nel Mackinnon Hotel e nel suo perimetro. Una notte si presentano all’hotel due sconosciuti feriti che dichiarano di essere la medesima persona; ma solo uno è il vero poliziotto, uno soltanto è l’Agente 4256 Donald (Don) Gaines della Polizia Scozzese, e l’altro è un detenuto, ovvero l’altro, il criminale evaso, è Troy Foley, trafficante di armi; un uomo subdolo e spudorato, un audace affabulatore e truffatore. Cosa farà Remie Yorke, cameriera e portiere di notte, ora che è sola in un hotel che sta chiudendo per la pausa invernale? Come terrà al sicuro se stessa e gli unici due ospiti rimasti? Come riuscirà a risolvere il mistero? E pensare che voleva solo chiudere l’hotel per l’inverno, prendere un aereo, per poi godersi il tepore di Santiago del Cile e guardare le stelle come aveva promesso al suo defunto fratellino Cameron; fratello minore deceduto un anno prima, nel carcere di Porterfell, durante una rivolta, carcere che, guarda caso, si trova in prossimità dell’hotel.
È un romanzo discretamente dettagliato ed a un certo punto si trasforma in un autentico Giallo-Noir, accattivante, stimolante, avvincente, ricco di suspense e colpi di scena. Come avete capito in 288 pagine vi è tutto. Come si ottiene ciò? O scrivendo un librone, e questo non lo è, o possedendo la capacità di essere essenziali e arrivare al punto delle situazioni e cose senza trascurare i dettagli più rilevanti e senza tediare il lettore ma lasciandogli fino alla fine il dubbio di chi sia chi, seminando briciole, Martin Griffin sembra riuscirci; ecco perché è un buon lavoro. L.Ch.


Nella mia scala, da 1 a 5, gradimento libro, questo testo, merita un 3 Libri. 📗📘📙🕮🕮

#LuigiaChianeseBooksReviewBlogger 
#Blog #LibriEOpinioni

Piccola nota spoiler: Nella mia edizione italiana, della casa Editrice Giunti, a pagina 54 avevo cominciato ad intuire qualcosa; a pagina 143 ero quasi certa dei miei sospetti ed alla fine tutte le mie congetture e supposizioni sono state tutte confermate con un bel finale! Buona lettura. L.Ch.
 
TRAMA
L’Impostore 
di Martin Griffin
Ripresa da internet e/o dalla 4° di copertina:
Per Remie Yorke questo è l’ultimo turno al Mackinnon Hotel prima della chiusura invernale. L’indomani potrà finalmente lasciare la Scozia e godersi il tepore di Santiago del Cile. Sempre che la tempesta di neve non blocchi ogni collegamento col mondo esterno… Mentre le temperature precipitano e le linee telefoniche si interrompono, un uomo ferito chiede rifugio. Si tratta dell’agente Don Gaines, rimasto coinvolto in un terribile incidente. L’unico altro sopravvissuto? Il detenuto che la sua squadra stava trasportando. Bisogna isolare l’hotel, controllare ogni via di uscita e mettere in sicurezza gli unici due ospiti dell’albergo. Remie non capisce esattamente cosa stia succedendo, nonostante ciò l’unica cosa che può fare è mettersi a disposizione di quell’uomo; in fin dei conti è un poliziotto. Ma poco dopo arriva un secondo sconosciuto: anche lui è ferito e anche lui dichiara di essere Don Gaines. Stessa uniforme, stesso nome, stesso tesserino. Qualcuno sta mentendo e Remie, senza alcuna via di fuga, dovrà scoprire chi dei due sta dicendo la verità prima che sia troppo tardi. Perché se non la ucciderà il freddo, lo farà uno di loro…
 

Editore: Giunti Editore
Prima Uscita in Italia: 4 gennaio 2023
Lingua: ‎Italiano
Traduttrice: Adria Tissoni
Copertina flessibile: ‎288 pagine
ISBN-10: ‎8809968956
ISBN-13 : ‎ 978-8809968950


 
CENNI SULLA VITA di: 
Martin Griffin
Ripresa da internet e/o dalla 4° di copertina:
È al suo entusiasmante esordio nella narrativa poliziesca. 
Prima di dedicarsi alla scrittura, ha svolto diversi lavori, tra cui quello di vicepreside. Vive a Manchester con la moglie e la figlia.
 

Vi diamo il benvenuto all’Hotel Mackinnon: 

preparatevi per un soggiorno nelle Highlands scozzesi, tra tempeste di neve, linee telefoniche interrotte e due sconosciuti che sostengono di essere la stessa persona.



 
Arriva in libreria un esordio attesissimo che conquisterà gli appassionati del genere thriller.
 


CONSIGLIATI da

  Giallo
  Noir
 
#Blog #LibriEOpinioni #LuigiaChianeseBooksReviewBlogger
#Recensioni @LibrieOpinioni #LuigiaChianese
#FollowMe Commenta, Condividi, I Like,
Clicca #Segui sul Blog Libri e Opinioni
Mi trovi anche su FB – YOUTUBE - INSTAGRAM - TWITTER
#MartinGriffin #LImpostore
#Avventura #Giallo #Mistero #NarrativaPsicologica #Noir
#Poliziesco #SpyStory #Suspense 
#ThrillerLegale #ThrillerPsicologico
*******************


Iscriviti come Lettore Fisso


Post più popolari degli ultimi 7 giorni!

POST SCELTO DA LUIGIA

Stephen King - Fairy Tale

Stephen King Fairy Tale Recensione - Opinione di Luigia Chianese Books Review Blogger Blog Libri e Opinioni FB Libri E Opinioni Twitter Libr...