Amazon Prime

Visualizzazione post con etichetta Thriller legale. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Thriller legale. Mostra tutti i post

sabato 29 dicembre 2018



ALAFAIR BURKE

L’ ULTIMA VOLTA CHE TI HO VISTA

Recensione – Opinione
di Luigia Chianese
Mugnano di Napoli – Italia
26 Dicembre 2018

Pagina 23: <<Avvocati e giornalisti in fondo indagavano, ricostruivano i fatti e li intrecciavano in una versione persuasiva, e spesso un po' distorta, dalla realtà.>>.
Direi che questo succede in questo Thriller.
L’ avvocato/giornalista McKenna cerca di ricostruire i fatti pezzo per pezzo, prima in maniera casuale e poi cercando di dare una logica ad essi; all’inizio seguendo i suoi sentimenti e solo nel momento più critico utilizza la razionalità. Questa mescolanza tra sentimenti e ragione, che strisciano nel romanzo, sono la chiave di volta a tutte le congetture e avvenimenti passati e presenti.
Un’altra caratteristica, tipica della scrittrice, è quella di saper innescare, sapientemente, le situazioni per generarne altre che leghino i  tempi del racconto.
Pagina 107/108: <<Ma con il suo lavoro aveva imparato che la memoria era qualcosa di fragile, più simile ad una scena del crimine, da proteggere e preservare, che a un oggetto ben definito, indifferente allo scorrere del tempo.>>.
L’autrice, inoltre, è capace di far emergere la vita e la personalità dei personaggi, creando anche incertezze e dubbi, quasi depistando il lettore, in maniera diretta e pulita; veloce e senza troppi giri di parole. Aggiungendo, nel racconto, sempre qualcosa in più, piano piano, facendolo sembrare leggero ma essenziale. E’ una tempistica che, sui personaggi e nella storia, scorre durante la descrizione e narrazione che non fa annoiare anzi coinvolge.
Potrei dire che ci sono due finali: il primo: quello dettato dai fatti oggettivi, troppo ovvio e fa rimanere male e sospettosi! Dal numero di pagine restanti da leggere, però, ci si rende conto che sta per entrare il fatidico colpo di scena e che la storia non può semplicemente finire così. Ecco, infatti, il secondo finale, quello vero e definitivo, anche se prevedibile; il finale che dà, finalmente,  quella soddisfazione che il lettore cerca in un thriller!
L.Ch.

Commenta, Condividi, I Like ,Segui 
Mi trovi anche su FB:

L’ ULTIMA VOLTA CHE TI HO VISTA
TRAMA

Ripresa dalla 4° di copertina: L'ultima volta che l'hai vista è stata dieci anni fa. E adesso è tornata. Metropolitana di New York. Un video sgranato, girato col cellulare da un passante, mostra una donna che salva un ragazzo da una caduta fatale sui binari. Una notizia che fa gola ai giornali locali, perché la donna, subito dopo, scompare senza lasciare traccia. Come i suoi colleghi, anche la giornalista McKenna Jordan è a caccia di storie. D'altra parte, dopo un passato da assistente procuratore distrettuale che non ama ricordare, questa è la sua vita adesso: cercare notizie barcamenandosi tra fonti inaffidabili e scoop passeggeri. Ma quando le capita tra le mani quel video, ciò che vede la lascia senza fiato. In quella donna ancora senza nome, McKenna riconosce qualcuno. Susan Hauptmann. Un nome che appartiene al passato suo e di suo marito Patrick. Una vecchia amica di cui da dieci anni non si hanno più notizie. Se è lei, e se è ricomparsa, vuol dire che forse vuole essere trovata. Per McKenna è arrivato il momento di cercarla davvero, come nessuno ha mai fatto, e di rintracciare il detective Scanlin, che all'epoca aveva velocemente archiviato il caso. Ben presto McKenna si accorgerà, però, che ci sono molte cose che non ha mai saputo di Susan. Perché non sempre sappiamo tutto di quelli che amiamo di più... Dall'autrice de La ragazza nel parco, un nuovo thriller psicologico in cui ogni certezza viene smontata, ogni verità capovolta, e ogni paura moltiplicata per mille. Alafair Burke, come ha scritto Michael Connelly, è decisamente «un'autrice che continua a sorprendere.»

                                                                                        Commenta, Condividi, I Like, Segui 
Mi trovi anche su FB:



ALAFAIR BURKE  
VITA

Ripresa dalla 4° DI copertina e da internet: Nata nell'ottobre 1969 è una scrittrice americana, professoressa di giurisprudenza e commentatore legale.  
È l'autrice bestseller del New York Times di due serie di romanzi polizieschi:  una con  
il detective  Ellie Hatcher di New York; l'altro,  Portland,  
Oregon , procuratore Samantha Kincaid.  
I suoi libri sono stati tradotti in più di una dozzina di lingue.  Burke è nata a Fort Lauderdale, in Florida , e cresciuta principalmente a Wichita, nel Kansas, dove sua madre, Pearl Pai Chu,  era una bibliotecaria scolastica e suo padre, il compagno di romanzi gialli James Lee Burke ,  era un professore di Inglese.  Traccia la sua passione per il crimine nella caccia al serial killer noto come BTK , attivo a Wichita negli anni '70. Burke ha conseguito il Bachelor of Arts in Psychology presso il Reed College , a Portland, in Oregon , completando la Tesi Senior "Gli effetti dell'emozione sulla memoria: restringimento spaziale dell'attenzione".  Andò alla Stanford Law School in California, diplomandosi come membro di Order of the Coif .  Dopo la scuola di legge, ha prestato servizio come segretaria giudiziaria a Betty Binns Fletcher della Corte d'appello degli Stati Uniti per il Nono Circuito e poi come Procuratore Distrettuale Distrettuale della Contea di Multnomah a Portland, dove ha perseguito i reati di violenza domestica e ha prestato servizio come precursore consulente del dipartimento di polizia.   Attualmente vive a New York ed è professoressa di giurisprudenza presso la Scuola di diritto della Hofstra University .  Ha fatto parte del consiglio di amministrazione dei Mystery Writers of America e come presidente del suo capitolo di New York.  Nel 2017 è stata eletta membro dell'American Law Institute . Nel 2014, l'editore Simon & Schuster ha annunciato che Mary Higgins Clark e Burke stavano collaborando alla serie Under Suspicion , con un intrepido giornalista televisivo che reinventa i casi di freddo.  Nel 2017, Burke è stato nominato per un Edgar Award come miglior romanzo per il suo libro, The Ex .

Link del Blog consigliati da Luigia Chianese:

Dall’ Etichetta del Blog; Alafair Burke:

Dall’ Etichetta del Blog; Thriller:

Dall’ Etichetta del Blog; Suspence:

Per comprare il Libro on-line:

mercoledì 26 settembre 2018

Alafair Burke La ragazza del parco

Alafair Burke
La ragazza del parco

Recensione - Opinione
di Luigia Chianese
Mugnano di Napoli 
domenica 11 settembre 2016


Un libro che ti fa restare, un pomeriggio intero a letto a leggerlo è un libro che ti conquista! Non mi piace com’è scritto, ritmo lento, ma mi ha incuriosito!
L.Ch.





Commenta, Condividi, I Like ,Segui 




Alafair Burke  - La ragazza del parco
TRAMA



Ripresa dalla copertina del libro e da internet: Quando Olivia Randall, avvocato newyorchese, viene svegliata da una telefonata, non ha idea di chi sia la ragazzina che, dall'altro lato della cornetta, la implora di aiutarla. Ma basta un nome a farle capire. Jack Harris. Il famoso scrittore, padre della ragazzina, accusato di omicidio e ora in cella, in attesa di processo. Jack Harris è un nome che dice troppe cose a Olivia: perché Jack e Olivia hanno un passato. Un vecchio amore finito male vent'anni prima. Un amore di cui lei porta ancora dentro i segni e forse la colpa di aver lasciato che le cose andassero come sono andate. Di fronte alla richiesta della figlia di Jack, Olivia sa che non ha altra scelta. Aiuterà Jack. A costo di lasciare che lui dia sfogo a una vendetta tenuta a bada per tutti questi anni. 
Jack non ha un alibi, non ha testimoni, e non ha un motivo plausibile per essere dov'era quando qualcuno ha fatto fuoco nel parco, ammazzando tre persone. E ben presto Olivia sarà costretta a chiedersi se Jack sia davvero innocente, e non la stia manipolando...



N.B. comprato  domenica 31 luglio 2016

Presso il centro commerciale Auchan in Giugliano in Campania (Na) presso la Libreria Giunti al Punto


Nota divertente: confesso che in questi giorni inseguivo i Pokemon con il mio cellulare! Debolezze infantili!



ALAFAIR BURKE  - Vita


Ripresa dalla copertina del libro e da internet: Nata nell'ottobre 1969 è una scrittrice americana, professoressa di giurisprudenza e commentatore legale.  È l'autrice bestseller del New York Times di due serie di romanzi polizieschi:
una con il detective Ellie Hatcher di New York;
l'altro, Portland, Oregon , procuratore Samantha Kincaid. 
I suoi libri sono stati tradotti in più di una dozzina di lingue.
Burke è nata a Fort Lauderdale, in Florida , e cresciuta principalmente a Wichita, nel Kansas, dove sua madre, Pearl Pai Chu,  era una bibliotecaria scolastica e suo padre, il compagno di romanzi gialli James Lee Burke ,  era un professore di Inglese.  Traccia la sua passione per il crimine nella caccia al serial killer noto come BTK , attivo a Wichita negli anni '70. Burke ha conseguito il Bachelor of Arts in Psychology presso il Reed College , a Portland, in Oregon , completando la Tesi Senior "Gli effetti dell'emozione sulla memoria: restringimento spaziale dell'attenzione".  Andò alla Stanford Law School in California, diplomandosi come membro di Order of the Coif .  Dopo la scuola di legge, ha prestato servizio come segretaria giudiziaria a Betty Binns Fletcher della Corte d'appello degli Stati Uniti per il Nono Circuito e poi come Procuratore Distrettuale Distrettuale della Contea di Multnomah a Portland, dove ha perseguito i reati di violenza domestica e ha prestato servizio come precursore consulente del dipartimento di polizia. 
Attualmente vive a New York ed è professoressa di giurisprudenza presso la Scuola di diritto della Hofstra University .  Ha fatto parte del consiglio di amministrazione dei Mystery Writers of America e come presidente del suo capitolo di New York.  Nel 2017 è stata eletta membro dell'American Law Institute . Nel 2014, l'editore Simon & Schuster ha annunciato che Mary Higgins Clark e Burke stavano collaborando alla serie Under Suspicion , con un intrepido giornalista televisivo che reinventa i casi di freddo.  Nel 2017, Burke è stato nominato per un Edgar Award come miglior romanzo per il suo libro, The Ex .

Link del Blog consigliati da Luigia Chianese:


Dall’ Etichetta del Blog; Alafair Burke:



Dall’ Etichetta del Blog; Thriller:

Dall’ Etichetta del Blog; Suspence:

Dall’ Etichetta del Blog; Giallo:

Dall’ Etichetta del Blog; Narrativa Giuridica:

Dall’ Etichetta del Blog; Thriller Legale:

Per coprare il Libro on-line:


Libri in altre lingue

Sconti Amazon