Amazon Prime

lunedì 13 maggio 2019

Alfredo Alvino - Gli odori del bosco

      Comprare il libro On – line: https://amzn.to/2GUpFH6
Alfredo Alvino
Gli odori del bosco

Recensione – Opinione
di Luigia Chianese
Books Review Blogger
Mugnano di Napoli (Na)
Giovedì 02 Maggio 2019

Una vita vissuta tra le mani: mani che si sfiorano, che amano, che violentano, che aiutano, che uccidono, che salvano, mani legate, mani intrecciate che promettono e che si ritrovano in una tenera stretta.
Il tatto scrive nella memoria, lega i cuori e ci immerge in emozioni e sensazioni profonde.
Sono tanti temi in questo delicatissimo romanzo: ma il tema centrale è sicuramente l’amore; da pagina 104:<<Quando l’ amore esplode è un fuoco che non dà tregua, un fiume vorticoso al quale ci si può solo arrendere, ogni resistenza appare inutile. E non serve tentare di ragionare, di imbrigliarlo nel solco del raziocinio, l’amore va per suo conto, sordo ad ogni richiamo, tenace ad ogni attacco, insensibile ai disagi, alle condizioni e perfino all’ età.>>.
In questo libro ci sono anche tante storie che s’intrecciano nella storia centrale a meraviglia; con il destino che, come un deus ex machina, vede, provvede e risana, almeno in parte, i torti subiti, dalla guerra, dalla malavita, dalla gelosia, dal tempo.
Oltre al tatto abbiamo gli odori, come ricordo anch’essi si intrecciano all’amore; è negli “odori del bosco” che il protagonista, Enzo, di volta in volta, trova riparo. Da pagina 9: << Più di una volta, negli anni seguenti, nelle burrasche penose della sua esistenza, Enzo, proprio nei momenti peggiori, aveva avvertito, nel senso dell’olfatto, quei profumi, li aveva risentiti, rivissuti con tale intensità da fargli vincere ogni angoscia, ogni pena, per un istante, anche solo per un istante, ma sufficiente ad allentare la morsa del dolore.>>. Gli odori lo fanno riflettere, calmare, agitare, e soprattutto l’aiutano nei momenti più difficili della sua vita a trovare la forza in se stesso e le soluzioni, più opportune, alle varie vicende, non solo per aiutarsi ma anche per essere d’ausilio a  tutte le persone che si legano a lui.
Il cuore, l’amore, in tutte le sue espressioni, sia anche quello fraterno, parentale, tra coniugi, con Dio, tra amici e compagni di avventure e disavventure, governa le azioni di tutti i soggetti coinvolti e chi non segue il cuore paga prezzi altissimi, come nel caso dell’infelice Anna. Pagina 87: << ... Non aveva trovato il coraggio di lasciare il “sicuro per l’insicuro” ... >>.
L’amore s’affaccia, in tutte le sue forme, nella vita di ognuno, disegnando l’esistenza dei protagonisti e co-protagonisti, come dei tortuosi intrecci simili ai rami degli alberi, per poi trovare, sempre, punti d’incontro, giunture dove alimentarsi a vicenda con nuova linfa.
Nessun personaggio resta senza soluzione, ognuno di loro è tracciato dall’autore in maniera pulita, rapida ed essenziale, con pregi e difetti, ma sono tutti molto reali nella loro forza e debolezza, nel loro coraggio e paura, nella loro lealtà in un periodo di paura e di voglia di rinascita.
Incontreremo, in questo racconto, personaggi deboli e penosi, che moriranno di pazzia, altri che per gelosia uccideranno e commetteranno follie, criminali spietati, persone dal cuore grande e ricche di valori, altri subiranno violenza e disagio, incontreremo persone forti e coraggiose e altri ancora invece comprenderanno la bellezza della vita e la sua preziosità, rifiorendo e allontanandosi da alcolismo e solitudine.
La società raccontata è anch’essa alternata tra presente e ricordi, direi evocata; i ricordi felici sono come il dorso della mano di Anna: da pagina 16:<< ... l’unico particolare che notò fu che la mano di lei era piccola, graziosa ... >>, mentre i ricordi e la realtà più dolorosa e difficile sono come il palmo della mano di Enzo: da pagina 14:<< ... apparivano ruvide e piene di callosità ... >>. Quasi in ogni capitolo vi è un pezzo di memoria, non manca mai. Ed è sempre il passato, tra belle e brutte esperienze, a consigliare e ad aprire la strada.
Il ritmo del testo è perfetto, giusto, mai troppo veloce mai troppo lento, la scrittura è liscia e chiara senza troppi fronzoli, è una scrittura precisa ed attenta, mai un parola fuori posto, l’autore non eccede mai e la città di Napoli, come sfondo, è un palcoscenico ideale anche nella devastazione del dopoguerra.
E’ un romanzo che vedrei volentieri trasportato al cinema con un finale decisamente molto delicato. Consiglio questa lettura praticamente a tutti perché è accessibile e piacevole. 
L.Ch.


*******************************************************
Commenta, Condividi, I Like, Clicca Segui sul Blog:
Mi trovi anche su FB:
Instagram: @luigia_chianese
Twitter: @ChianeseLuigia
@librieopinioni
Books Review Blogger Luigia Chianese

#LuigiaChianese @luigia_chianese @ChianeseLuigia @librieopinioni
Books Review Blogger Luigia Chianese #BooksReviewBloggerLuigiaChianese

#AlfredoAlvino #Gliodoridelbosco #RomanzoStorico #Narrativa
**************************************************************************************


TRAMA
Gli odori del bosco
di
Alfredo Alvino

Ripresa da internet e dalla copertina:

"Gli odori del bosco" è un romanzo ambientato nella Napoli dell'immediato ultimo dopo guerra. Enzo, il protagonista, è un giovane che, pur vivendo e affrontando le difficoltà, le ansie e le sofferenze della guerra, faticosamente riesce a realizzare il sogno di laurearsi in Lettere classiche antiche e guadagnare una cattedra in un liceo cittadino. Le sue esperienze pregresse legate alle "quattro giornate di Napoli" (nelle quali si ritroverà travolto e inconsapevole protagonista), agli studi presso la Scuola Apostolica, al contrabbando e alla dura realtà del periodo storico, gli rimarranno nel cuore e nella mente. Verrà soprannominato "Granà" dai suoi ex compagni di lotta che, qualche anno dopo la fine della guerra, gli saranno di nuovo vicini per aiutarlo a liberarsi dalla morsa della malavita locale. L'incontro con la giovane Anna, in un ricovero anti-aereo, proprio alla fine del conflitto, sarà fatale. L'amerà da subito e continuerà ad amarla e cercarla pur sapendo di non poterla più rivedere. Il leitmotiv, che dà poi il titolo al romanzo, è legato a un particolare: a ogni emozione, triste o piacevole che prova nel corso della sua vita, quest'uomo, anche se per un solo istante, torna bambino, rivivendo un momento sereno della sua infanzia, sentendo di nuovo nei profumi del bosco di Capodimonte (luogo bellissimo e verdeggiante dove si recava da fanciullo con la sua mamma), tutta la nostalgia e il rimpianto di una perduta età felice. Il romanzo si conclude con la speranza che Enzo e Anna possano insieme ricostruire le loro esistenze.

·       Pagine: 195
·         Editore: Edizioni Creativa
·         Prima Pubblicazione: 25 maggio 2018
·         Collana: Le Pleiadi
·         Lingua: Italiano
·         Genere: Romanzo Storico – Narrativa
·         Comprare il libro On – line



CENNI SULLA VITA di:
Alfredo Alvino


Avvocato Alfredo Alvino - Autore
Ripresa da internet e di persona:
Alfredo Alvino è nato a Napoli, città che ama immensamente, il 25 febbraio del 1951; è attualmente sposato. Ha frequentato il Liceo Classico per poi proseguire con gli studi in Giurisprudenza presso l’ Università degli Studi di Napoli Federico II;  Avvocato, laureato in legge, ha esercitato la professione forense per la Regione Campania. Da qualche anno è in pensione e si dedica a tutte le sue passioni; Scrivere per il teatro, Recitare, Suonare la Batteria e scrivere Romanzi. Da giovane è stato un promettente Regbysta. E’ autore di un romanzo, pubblicato nel 2011, intitolato “Il Disertore”;  ha vinto due premi letterari con due racconti: “Il Vicolo” e “Orso” tratti da una raccolta, ancora inedita, intitolata “Autunno Napoletano”. Con il romanzo “Gli odori del bosco” , ancor prima della pubblicazione, ha vinto il secondo premio letterario “IRIDE” , per le opere inedite, svoltosi nell’ottobre 2017.



Link nel Blog consigliati da Luigia Chianese


dott.re Avv. Alfredo Alvino
dott.ssa Luigia Chianese
Books Review Blogger 
Dall' Etichetta del Blog; Alfredo Alvino:



Dall' Etichetta del Blog; Storico Storia:


Dall' Etichetta del Blog; Narrativa:


Comprare il libro On – line:











*******************************************************
Commenta, Condividi, I Like, Clicca Segui sul Blog:
Mi trovi anche su FB:
Instagram: @luigia_chianese
Twitter: @ChianeseLuigia
@librieopinioni
Books Review Blogger Luigia Chianese

#LuigiaChianese @luigia_chianese @ChianeseLuigia @librieopinioni
Books Review Blogger Luigia Chianese #BooksReviewBloggerLuigiaChianese

#AlfredoAlvino #Gliodoridelbosco #RomanzoStorico #Narrativa

                                       ************************************************************************************** 

Nessun commento:

Posta un commento

Per favore, non siate troppo duri con me! Sopratutto siate rispettosi educati e civili! Grazie!

Libri in altre lingue

Sconti Amazon