Visualizzazione post con etichetta Anais Nin. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Anais Nin. Mostra tutti i post

mercoledì 6 novembre 2019

Anais Nin – Henry & June


Anais Nin – Henry & June

Recensione – Opinione
di

Mugnano di Napoli
16 ottobre 2019

... <<Mentre io saro’ sempre la vergine prostituta, l’angelo perverso, la donna dai due volti, santa e sinistra.>>. ...

In questo libro non vi è una trama ben definita, sono spunti da un diario, non vi è neppure una location definita, l’ unica strada da seguire per comprenderlo e amarlo è quella del cuore, della mente e del corpo, insieme indivisibili, si faranno giri tortuosi per ritrovarsi sempre nel proprio io. La prima parte del testo è più un’osservazione emotiva la seconda è più istintiva, sensuale, erotica. Il cambiamento e la consapevolezza di se stessa sono il filo conduttore di tutta l’ opera, basta aprire la mente!
Scritto in maniera semplice è ovviamente un diario intimo, a tratti direi che è elegante, ma non sempre piacevole potrebbe annoiare ma questo viaggio dell’ autrice dentro se stessa ed al suo amore riesce lo stesso ad essere coinvolgente.
E’ viaggio una scoperta, questo è in sostanza!
Le capacità della Nin di saper descrive le sue emozioni, passo passo, sono più che efficaci, lei cerca sempre di trovare l’ Amore Perfetto e Sublime  e non ci riesce ma lei lo insegue.
Il testo è tratto dai quaderni 32-36 del Diario quelli dedicati a “June” a “the Possessed” ad “Henry” e altri scritti prevalentemente del 1931-1932, anni di maturazione emotiva per l’ autrice.
Tutto il libro potrebbe essere riassunto in una frase che troviamo nella prima pagina
<< In me l’ impeto a crescere e vivere intensamente è così potente che non posso resistergli. Voglio lavorare, voglio amare mio marito, ma voglio anche realizzare me stessa.>>.
Questa è Anais Nin in questo e non solo in questo suo scritto e la sua forza non sono solo nella sua scrittura ma principalmente nel sapersi leggere dentro ... :
<< La sensualità è una potenza segreta del mio corpo>>.
L.Ch.
  
******************************************************************
Commenta, Condividi, I Like, Clicca Segui sul Blog Libri e Opinioni
Mi trovi anche su FB Libri e Opinioni 
#LuigiaChianese #LibriEOpinioni
#LuigiaChianeseBooksReviewBlogger
#FollowMe #Segui
#AnaisNin #Henry&June #HenryMiller #LetteraturaErotica
#Memorie #Diario #AutoBiografia
****************************************************************

TRAMA
 Henry & June
Anais Nin 

Ripresa da internet e dalla 4° di copertina:
Tratto dal diario non censurato di Anaïs Nin, questo ritratto autobiografico copre il periodo trascorso dall'autrice a Parigi tra il 1931 e il 1932. A quell'epoca risale l'incontro con Henry Miller e sua moglie June: un incontro che segnerà una svolta importantissima nell'evoluzione sentimentale e letteraria della scrittrice. Attratta dal fascino geniale di Miller e turbata dalla fisicità di June, la giovane Anaïs Nin inizia una sorta di educazione erotico-sentimentale che la condurrà alla completa maturazione emotiva e personale. Da questo gioco a tre, sotto la magistrale ''regia'' di Miller, sullo sfondo della Parigi negli anni trenta, si sviluppa un libro dai risvolti morbosiche completa l'immagine provocatoria di una scrittrice ormai consacrata tra i nomi più illustri della letteratura contemporanea. Titolo originale: ''Henry and June'' (1986).

GeneriLetteratura Erotica, Memorie, Diario, AutoBiografia







CENNI SULLA VITA
di:
Anais Nin 

Ripresa da internet e dalla 4° di copertina:
Angela Anaïs Juana Antolina Rosa Edelmira Nin y Culmell è il nome della scrittrice statunitense Anaïs Nin. Nata il 21 febbraio del 1903 a Neuilly-sur-Seine, in Francia, figlia di Rosa, una cantante, e di Joaquin, un pianista, entrambi di origine cubana.
La piccola trascorre l'infanzia in Europa, fino a quando - a undici anni - viene abbandonata dal padre: da quel momento comincia la sua passione per la scrittura, concretizzata dalla realizzazione di un diario basato su una lettera al padre.
Anaïs si trasferisce, quindi, a New York con la madre e i fratelli: nella Grande Mela entra in contatto con un ambiente completamente nuovo. Dopo avere studiato danza spagnola, a venti anni lascia il nido familiare per sposarsi con un bancario, Hugh Parker Guiler. Il matrimonio, tuttavia, ben presto si rivela infelice: una prigione dalla quale la ragazza tenta di scappare attraverso diverse relazioni extra-coniugali, con le quali cerca di sconfiggere la noia. Nel 1929 ritorna in Europa e si stabilisce a Parigi, attirata dal vivace clima intellettuale della capitale francese, che in quell'epoca accoglie i musicisti, gli scrittori e gli artisti più importanti del momento. Va a vivere, dunque, a Louvenciennes, alle porte di Parigi, e qui inizia a scrivere la prima parte del suo diario (il futuro "Diario di Anaïs Nin"). A Parigi conosce Henry Miller, l'autore di "Tropico del Cancro" e "Tropico del Capricorno", e si innamora di lui ma ha una relazione anche con la moglie di Miller, June Mansfield.Il suo primo libro, "D.H. Lawrence. Uno studio non accademico" (titolo originale: "D.H. Lawrence: an unprofessional study"): è un saggio su D.H. Lawrence, cioè l'autore del romanzo "L'amante di Lady Chatterley". Dopo cinque anni consegna al pubblico il libro "La casa dell'incesto" (titolo originale: "House of incest"), che include fotomontaggi a opera di Val Telberg, invece 1939 pubblica la raccolta di racconti "Inverno artificiale" (titolo originale: "Winter of artifice"). Anais Nin si interessa anche alla psicanalisi, con lo scopo di ritrovare sé stessa: va in analisi da un allievo di Sigmund FreudOtto Rank, ed anche con lui instaura una relazione d'amore molto seria tanto da indurla a ritornare a New York per lavorare con lui. Ma cede presto ritorna a fare la scrittrice. Nel 1944 pubblica "Sotto la campana di vetro" (titolo originale: "Under a glass bell"), libro che comprende le silografie di Ian Hugo, negli anni successivi crea  "Scale di fuoco" (titolo originale: "Ladders to fire"). Tra il 1947 e il 1950 porta riesce a concludere i "Figli dell'albatros" (titolo originale: "Children of the albatross") e "Le quattro stanze del cuore (titolo originale: "The four-chambered heart"), seguite nel 1954 dal romanzo "Una spia nella casa dell'amore" (titolo originale: A spy in the house of love") e nel 1961 il romanzo "Seduzione del Minotauro" (titolo originale: "Seduction of the Minotaur"). Nel el 1955, anche se è ancora sposata con il suo primo marito, si era sposata in segreto una seconda volta con Rupert Pole: ma queste seconde nozze furono annullate per evitare problemi giudiziari e non solo. In questi anni, Anaïs Nin inizia a fare uso di l'Lsd, come riporta nel suo diario, nel quale venivano descritti gli effetti che la sostanza aveva sulla sua scrittura e sui suoi sentimenti e il suo agire. Nel 1964 pubblica "Collages", che vienedato alle stampe con le illustrazioni di Jean Varda.  Nel 1968 esce "The novel of the future". A seguire "Il delta di Venere" (titolo originale: "Delta of Venus") - forse il suo libro più famoso,  un capolavoro della letteratura erotica - e delle rarissime "Unpublished selections from the diary", 140 copie firmate in prima persona. Nel 1970 è la volta di di "Nuances", edita in sole 99 copie autografate. Anaïs Nin, pochi anni dopo avere ricevuto dal Philadelphia College of Art una laurea ad honorem in Lettere, nel 1976 pubblica "In favor of the sensitive man and other essays" e scrive "Waste of timelessness and other early stories", al cui interno sono contenuti, tra l'altro, "The song in the garden", "The Gypsy feeling" e "The Russian who did not believe in miracles and why". Muore il 14 gennaio del 1977 a Los Angeles, a causa di un cancro, assistita da Rupert Pole, nominato esecutore testamentario della sua produzione letteraria.


 Consigliati da




Dall' Etichetta del Blog;









******************************************************************

Commenta, Condividi, I Like, Clicca Segui sul Blog Libri e Opinioni
Mi trovi anche su FB Libri e Opinioni 
#LuigiaChianese #LibriEOpinioni
#LuigiaChianeseBooksReviewBlogger
#FollowMe #Segui
#AnaisNin #Henry&June #HenryMiller #LetteraturaErotica
#Memorie #Diario #AutoBiografia
****************************************************************