Visualizzazione post con etichetta Biografie - Biografie e Autobiografie - Autobiografie - Autobiographical Novel. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Biografie - Biografie e Autobiografie - Autobiografie - Autobiographical Novel. Mostra tutti i post

venerdì 29 novembre 2019

INFO BOX ... PROSSIMAMENTE GIUSEPPE SAVORRA

INFO BOX ... PROSSIMAMENTE
GIUSEPPE SAVORRA



Un autore Partenopeo, Giuseppe Savorra
Tra novembre e dicembre pubblicherò le recensioni di due suoi bellissimi libri. 


Come Eravamo 
(Noi Adolescenti degli Anni Settanta)

Il Giudice e il Delinquente

Testi che mi sono stati gentilmente donati 
dall'autore in forma cartacea e con dedica! 
Grazie! 
L.Ch.









************************************************
Commenta, Condividi, I Like, Clicca Segui sul Blog Libri e Opinioni
Mi trovi anche su FB Libri e Opinioni 
#LuigiaChianese #LibriEOpinioni
#LuigiaChianeseBooksReviewBlogger
#FollowMe #Segui
#GiuseppeSavorra #ComeEravamo #IlGiudiceEIlDelinquente 
#Fantasy #Biografie #Memorie #Leggi #Diario
************************************************



Come Eravamo 
(Noi Adolescenti degli Anni Settanta)


TRAMA
Ripresa da internet e dalla 4° di copertina: 
I ricordi sono belli ma a volte possono anche far male se accompagnati dalla nostalgia, perché ci ricordano un mondo che non vedremo più. Tanti di noi si nutrono di malinconia. Siamo consapevoli che la vita deve fare il suo corso, come un fiume che va a cercare il mare... inarrestabile.

Copertina flessibile: 176 pagine
Editore: Youcanprint (19 luglio 2018)
Lingua: Italiano








Il Giudice e il Delinquente
TRAMA:
Ripresa da internet e dalla 4° di copertina: 
Il mio ultimo libro tratta un argomento sempre attuale…la malagiustizia. Ho cominciato a scriverlo dopo essere stato personalmente vittima di un sistema troppo disuguale, troppo “a libera interpretazione” di fatti poco chiari ma non necessariamente delinquenziali.Dunque, questo libro nasce dall’interpretazione fantastica di storie di vita vissuta. Dopo aver ascoltato con attenzione quello che raccontavano i miei compagni di cella durante la mia ingiusta detenzione e mixandolo a fatti sentiti nell’adolescenza, molte volte inventati, ne ho fatto un collage che mi ha portato a creare un personaggio di fantasia in linea reale con quello che succedeva in Italia negli anni della trasposizione dell’opera, dove è reale una legge naturale esistente dalla notte dei tempi… pesce grande mangia pesce piccolo, un paese dove purtroppo se non hai santi in paradiso rischi di restare stritolato e dove un delinquente di grosso calibro ha mille probabilità di essere stato plasmato proprio dall’ingiustizia che regna sovrana.

   Copertina flessibile: 124 pagine
   Editore: Youcanprint Self-Publishing (12 luglio 2018)
   Collana: Youcanprint Self-Publishing
   Lingua: Italiano

 Consigliati da












*******************************************************************
Commenta, Condividi, I Like, Clicca Segui sul Blog Libri e Opinioni
Mi trovi anche su FB Libri e Opinioni 
#LuigiaChianese #LibriEOpinioni
#LuigiaChianeseBooksReviewBlogger
#FollowMe #Segui
#GiuseppeSavorra #ComeEravamo #IlGiudiceEIlDelinquente 
#Fantasy #Biografie #Memorie #Leggi  #NarrativaGiuridica#Diario
***************************************************************







mercoledì 6 novembre 2019

Anais Nin – Henry & June


Anais Nin – Henry & June

Recensione – Opinione
di

Mugnano di Napoli
16 ottobre 2019

... <<Mentre io saro’ sempre la vergine prostituta, l’angelo perverso, la donna dai due volti, santa e sinistra.>>. ...

In questo libro non vi è una trama ben definita, sono spunti da un diario, non vi è neppure una location definita, l’ unica strada da seguire per comprenderlo e amarlo è quella del cuore, della mente e del corpo, insieme indivisibili, si faranno giri tortuosi per ritrovarsi sempre nel proprio io. La prima parte del testo è più un’osservazione emotiva la seconda è più istintiva, sensuale, erotica. Il cambiamento e la consapevolezza di se stessa sono il filo conduttore di tutta l’ opera, basta aprire la mente!
Scritto in maniera semplice è ovviamente un diario intimo, a tratti direi che è elegante, ma non sempre piacevole potrebbe annoiare ma questo viaggio dell’ autrice dentro se stessa ed al suo amore riesce lo stesso ad essere coinvolgente.
E’ viaggio una scoperta, questo è in sostanza!
Le capacità della Nin di saper descrive le sue emozioni, passo passo, sono più che efficaci, lei cerca sempre di trovare l’ Amore Perfetto e Sublime  e non ci riesce ma lei lo insegue.
Il testo è tratto dai quaderni 32-36 del Diario quelli dedicati a “June” a “the Possessed” ad “Henry” e altri scritti prevalentemente del 1931-1932, anni di maturazione emotiva per l’ autrice.
Tutto il libro potrebbe essere riassunto in una frase che troviamo nella prima pagina
<< In me l’ impeto a crescere e vivere intensamente è così potente che non posso resistergli. Voglio lavorare, voglio amare mio marito, ma voglio anche realizzare me stessa.>>.
Questa è Anais Nin in questo e non solo in questo suo scritto e la sua forza non sono solo nella sua scrittura ma principalmente nel sapersi leggere dentro ... :
<< La sensualità è una potenza segreta del mio corpo>>.
L.Ch.
  
******************************************************************
Commenta, Condividi, I Like, Clicca Segui sul Blog Libri e Opinioni
Mi trovi anche su FB Libri e Opinioni 
#LuigiaChianese #LibriEOpinioni
#LuigiaChianeseBooksReviewBlogger
#FollowMe #Segui
#AnaisNin #Henry&June #HenryMiller #LetteraturaErotica
#Memorie #Diario #AutoBiografia
****************************************************************

TRAMA
 Henry & June
Anais Nin 

Ripresa da internet e dalla 4° di copertina:
Tratto dal diario non censurato di Anaïs Nin, questo ritratto autobiografico copre il periodo trascorso dall'autrice a Parigi tra il 1931 e il 1932. A quell'epoca risale l'incontro con Henry Miller e sua moglie June: un incontro che segnerà una svolta importantissima nell'evoluzione sentimentale e letteraria della scrittrice. Attratta dal fascino geniale di Miller e turbata dalla fisicità di June, la giovane Anaïs Nin inizia una sorta di educazione erotico-sentimentale che la condurrà alla completa maturazione emotiva e personale. Da questo gioco a tre, sotto la magistrale ''regia'' di Miller, sullo sfondo della Parigi negli anni trenta, si sviluppa un libro dai risvolti morbosiche completa l'immagine provocatoria di una scrittrice ormai consacrata tra i nomi più illustri della letteratura contemporanea. Titolo originale: ''Henry and June'' (1986).

GeneriLetteratura Erotica, Memorie, Diario, AutoBiografia







CENNI SULLA VITA
di:
Anais Nin 

Ripresa da internet e dalla 4° di copertina:
Angela Anaïs Juana Antolina Rosa Edelmira Nin y Culmell è il nome della scrittrice statunitense Anaïs Nin. Nata il 21 febbraio del 1903 a Neuilly-sur-Seine, in Francia, figlia di Rosa, una cantante, e di Joaquin, un pianista, entrambi di origine cubana.
La piccola trascorre l'infanzia in Europa, fino a quando - a undici anni - viene abbandonata dal padre: da quel momento comincia la sua passione per la scrittura, concretizzata dalla realizzazione di un diario basato su una lettera al padre.
Anaïs si trasferisce, quindi, a New York con la madre e i fratelli: nella Grande Mela entra in contatto con un ambiente completamente nuovo. Dopo avere studiato danza spagnola, a venti anni lascia il nido familiare per sposarsi con un bancario, Hugh Parker Guiler. Il matrimonio, tuttavia, ben presto si rivela infelice: una prigione dalla quale la ragazza tenta di scappare attraverso diverse relazioni extra-coniugali, con le quali cerca di sconfiggere la noia. Nel 1929 ritorna in Europa e si stabilisce a Parigi, attirata dal vivace clima intellettuale della capitale francese, che in quell'epoca accoglie i musicisti, gli scrittori e gli artisti più importanti del momento. Va a vivere, dunque, a Louvenciennes, alle porte di Parigi, e qui inizia a scrivere la prima parte del suo diario (il futuro "Diario di Anaïs Nin"). A Parigi conosce Henry Miller, l'autore di "Tropico del Cancro" e "Tropico del Capricorno", e si innamora di lui ma ha una relazione anche con la moglie di Miller, June Mansfield.Il suo primo libro, "D.H. Lawrence. Uno studio non accademico" (titolo originale: "D.H. Lawrence: an unprofessional study"): è un saggio su D.H. Lawrence, cioè l'autore del romanzo "L'amante di Lady Chatterley". Dopo cinque anni consegna al pubblico il libro "La casa dell'incesto" (titolo originale: "House of incest"), che include fotomontaggi a opera di Val Telberg, invece 1939 pubblica la raccolta di racconti "Inverno artificiale" (titolo originale: "Winter of artifice"). Anais Nin si interessa anche alla psicanalisi, con lo scopo di ritrovare sé stessa: va in analisi da un allievo di Sigmund FreudOtto Rank, ed anche con lui instaura una relazione d'amore molto seria tanto da indurla a ritornare a New York per lavorare con lui. Ma cede presto ritorna a fare la scrittrice. Nel 1944 pubblica "Sotto la campana di vetro" (titolo originale: "Under a glass bell"), libro che comprende le silografie di Ian Hugo, negli anni successivi crea  "Scale di fuoco" (titolo originale: "Ladders to fire"). Tra il 1947 e il 1950 porta riesce a concludere i "Figli dell'albatros" (titolo originale: "Children of the albatross") e "Le quattro stanze del cuore (titolo originale: "The four-chambered heart"), seguite nel 1954 dal romanzo "Una spia nella casa dell'amore" (titolo originale: A spy in the house of love") e nel 1961 il romanzo "Seduzione del Minotauro" (titolo originale: "Seduction of the Minotaur"). Nel el 1955, anche se è ancora sposata con il suo primo marito, si era sposata in segreto una seconda volta con Rupert Pole: ma queste seconde nozze furono annullate per evitare problemi giudiziari e non solo. In questi anni, Anaïs Nin inizia a fare uso di l'Lsd, come riporta nel suo diario, nel quale venivano descritti gli effetti che la sostanza aveva sulla sua scrittura e sui suoi sentimenti e il suo agire. Nel 1964 pubblica "Collages", che vienedato alle stampe con le illustrazioni di Jean Varda.  Nel 1968 esce "The novel of the future". A seguire "Il delta di Venere" (titolo originale: "Delta of Venus") - forse il suo libro più famoso,  un capolavoro della letteratura erotica - e delle rarissime "Unpublished selections from the diary", 140 copie firmate in prima persona. Nel 1970 è la volta di di "Nuances", edita in sole 99 copie autografate. Anaïs Nin, pochi anni dopo avere ricevuto dal Philadelphia College of Art una laurea ad honorem in Lettere, nel 1976 pubblica "In favor of the sensitive man and other essays" e scrive "Waste of timelessness and other early stories", al cui interno sono contenuti, tra l'altro, "The song in the garden", "The Gypsy feeling" e "The Russian who did not believe in miracles and why". Muore il 14 gennaio del 1977 a Los Angeles, a causa di un cancro, assistita da Rupert Pole, nominato esecutore testamentario della sua produzione letteraria.


 Consigliati da




Dall' Etichetta del Blog;









******************************************************************

Commenta, Condividi, I Like, Clicca Segui sul Blog Libri e Opinioni
Mi trovi anche su FB Libri e Opinioni 
#LuigiaChianese #LibriEOpinioni
#LuigiaChianeseBooksReviewBlogger
#FollowMe #Segui
#AnaisNin #Henry&June #HenryMiller #LetteraturaErotica
#Memorie #Diario #AutoBiografia
****************************************************************




sabato 9 marzo 2019

Angela Mallardo Giancarlo Siani - il bimbo che vivrà per sempre


Angela Mallardo

Giancarlo Siani - il bambino che vivrà per sempre

Recensione – Opinione - Presentazione
di Luigia Chianese
Mugnano di Napoli
09 marzo 2019 Sabato
  
Brano tratto dal film Fortapàsc, regia di Marco Risi, Italia 2009

<<La criminalità, la corruzione non si combattono solo con i carabinieri.  Le persone per scegliere devono sapere, devono conoscere i fatti. E allora quello che un giornalista “giornalista” dovrebbe fare, è questo: informare.>>.
Giancarlo Siani




Oggi ci sta il sole in Mugnano di Napoli, brilla come non mai, è quasi primavera; Anche nell’ aula Consiliare del Comune di Mugnano di Napoli è entrato il sole, ed insieme ad esso è entrata, ancora una volta, la luce della legalità.

Oggi lo si potrebbe considerare un “Sabato Letterario” per dirla come, il Presidente Onorario per la Commissione alla Cultura e alla Pubblica Istruzione, il prof. Andrea Cipolletta.

A portare questa luce di legalità e speranza sono stati i bambini, che hanno letto alcuni brani del libro dell’ Autrice la prof.ssa Angela Mallardo, (illustrato da Francesca Carabelli) intitolato
“Giancarlo Siani - il bambino che vivrà per sempre”.

Sindaco Luigia Sarnataro 
Alla presentazione del libro sono presenti i cittadini e le istituzioni nelle persone del Sindaco dr. Luigi Sarnataro, per la Cultura e la Pubblica Istruzione - Marcello Toscano, per le Pari Opportunità - Annamaria Schettino e molti altri esponenti che hanno speso parole di supporto e incoraggiamento nonché di sostegno istituzionale.

Ma l’ intervento che ho apprezzato di più,  nella presentazione di questo libro, è quello del prof. Andrea Cipolleta.

Nel suo lungo e piacevole discorso, di presentazione ed introduzione, ha detto una frase che ha centrato in pieno il tema del libro:
<< ... Se educhiamo le nuove generazioni, (alla legalità), sicuramente chiuderemo qualche carcere. >>.

Pino Imperatore - Prof. Andrea Cipolletta - Angela Mallardo
Il prof. Andrea Cipolletta ha parlato in prima persona, come fa Giancarlo Siani nel libro e ha parlato chiaro per farsi comprendere proprio dai più piccoli presenti e come ha aggiunto il sindaco, dr. Luigi Sarnataro, un domani, forse, qualcuno di questi ragazzi siederà in questi stessi banchi della politica e continuerà la strada della legalità e della giustizia.

Ha aggiunto, poi, nel suo intervento,  Annamaria Schettino – Presidente per la Commissione delle Pari Opportunità: << ... Istruire significa costruire coscienze attive.>>.

Riprendo, però, alcune citazioni del prof. Andrea Cipolletta perché si avvicinano a ciò che il libro desidera trasmettere:
... << ... Siamo noi che dobbiamo alzarci alle loro aspettative>>. Riferendosi ai bambini e ...
... << ... Bisogna utilizzare la cultura come arma>>.
Frasi importanti che ci fanno comprendere che il messaggio del libro è rivolto ai ragazzi, in primis, ma non solo, ed è un messaggio di autentica speranza.


Pino Imperatore 
Altro intervento, lungo e significativo, è stato quello dello scrittore Pino Imperatore; anche lui ha parlato ai ragazzi e per i ragazzi.

Pino ha scritto la postfazione del libro (pagine 54-57) e nel parlare al pubblico ha ripreso, per sommi capi, un periodo, da lui scritto, che si trova a pagina 55 del libro:  

... << Inevitabilmente finì per diventare, agli occhi dei criminali, un personaggio “scomodo”, “fastidioso”. I cattivi non amano la verità; sono bugiardi, non hanno scrupoli; badano soltanto ai loro interessi, sfruttano gli altri per fare soldi, maltrattano l’ ambiente, usano le armi e la violenza per imporre la legge del più forte. I cattivi non hanno un cuore.>>.

La verità ....

Angela Mallardo Autrice
Come scrive l’ autrice Angela Mallardo, riferendosi al giornalista Gianluca Siani ucciso a 26 anni a pagina 37 -38 - capitolo “Pensando al domani”:<< ... Cosi decisero che io ero una persona scomoda, visto che intralciavo i loro progetti raccontando la “verità”.  Una verità che veniva letta da tutti grazie ai miei articoli. Dovevano liberarsi di me, loro erano nemici della brava gente ed io che difendevo i diritti dei cittadini perbene ero considerato il loro nemico, non un nemico qualunque, bensì un nemico da eliminare. Fu così che pensarono di uccidermi, di togliermi la vita. Da morto non avrei più intralciato le loro malefatte. Non avrei più parlato, non avrei più scritto, non avrei più raccontato la verità.  Successe il 23 settembre 1985, una sera sotto casa mia, quella casa in cui avevo giocato da bambino, nel cortile dove avevamo fatto tante partitelle a pallone. Due sicari, con dieci colpi di pistola, misero fine alla mia esistenza.  ... >>.
  
Pino Imperatore ha detto anche una grande verità che, soprattutto nel meridione, la camorra, oggi come oggi, è in grado di offrire lavoro, facile e ben pagato, al di là della legalità e dei rischi e, Pino, ha raccomandato ai ragazzi di non accettare mai queste proposte, perché la vita nell’ illegalità non è vita.
(Ha narrato anche alcuni esempi ...)




A sx Angela Mallardo - A dx Annamaria Schettino -
Al centro Valentina Candidone ed io Luigia Chianese
Ritornando al libro della prof. Angela Mallardo lo si potrebbe definire utilizzando le sue parole una “Pedagogia d’ insegnamento” perché vuole indirizzare i più giovani alla legalità e al rispetto delle regole.
Questo libro, sulla vita del giornalista Giancarlo Siani,  è un esempio positivo  per i bambini, è un esempio per il futuro ed  è un’autentica operazione divulgativa per stimolare la lettura su argomenti importanti se pur crudi come la Camorra.
La metodologia utilizzata nel libro è diretta e l’ autrice fa parlare direttamente Giancarlo Siani  con i bambini, facendogli raccontare, la sua vita, la sua storia, la sua coerenza e senso civico. Raccontando la Verità.
Il Giancarlo del libro è un ragazzo che si rivolge ai ragazzi utilizzando un linguaggio schietto, semplice, sincero, pulito che stimola la curiosità ... come era curioso lui ... pagina 35:<< Ero curioso. La curiosità è il sale della conoscenza, volevo sapere il perché delle cose ...>>.

Le illustrazioni, numerose e grandi, sono molto colorate e vive e sono opera dell’ illustratrice Francesca Carabelli.

In Piedi Marcello Toscano
Questo libro come ha detto Marcello Toscano Presidente per la Commissione,  per il Comune, della Cultura e la Pubblica Istruzione, deve stare nelle scuole. In effetti il libro è anche, direi sopratutto, per la scuola;
nell’ Appendice, da pagina 71 ad 87,  troviamo i Suggerimenti Metodologici e Didattici,  con numerose schede, lavori di gruppo e approfondimento.
Molto carine anche “Le Pagine Social ... Tratte dal Web “ (pagine 59-68) su ciò che dice il Web su Giancarlo Siani; sappiamo quanto la nuova generazione sia affascinata da ciò che i social raccontano.
Toccanti sono le due pagine dedicate a “La Strage degli Innocenti” , pagine 52-53,  dedicate alle vittime innocenti in Campania che hanno perso la vita per mano della criminalità organizzata; vi è l’ elenco dei 25 bambini uccisi dal 29/05/1982 al 24/06/2014.

Passi luminosi verso il futuro, come esempi positivi, sono i due capitoli:         “La mia Mèhari verde, da pagina 43 a 47 e “L’ Eredità Morale” da Pagina 49 a 51 .

In estrema sintesi tutto questo parlare e raccontare rende immortale il giovane Giornalista Giancalo Siani che con la sua breve vita e il suo grande lavoro ancora oggi insegna che la legalità è la terra in cui vivere ed educare e che il crimine verrà sempre schiacciato!
L.Ch.



--------------------------------------------------------------------------------

Commenta, Condividi, I Like, Clicca Segui sul Blog:
Mi trovi anche su FB:
Instagram: @luigia_chianese
Twitter: @ChianeseLuigia
@librieopinioni

#AngelaMallardo # FrancescaCarabelli #GiancarloSiani #MugnanodiNapoli #LuigiSarnataro #PariOpportunità#AnnamariaSchettino #ValentinaCandidone #Istuzione #MarcelloToscano #AndreaCipolletta #PinoImperatore #LAcrobata #AutoriperBambini  #Autoriitaliani #Legalità #Mafia#Camorra #Illegalità #Crime #Criminalità # Biografia #LuigiaChianese @luigia_chianese @ChianeseLuigia @librieopinioni

--------------------------------------------------------------



TRAMA

Angela Mallardo
Giancarlo Siani - il bambino che vivrà per sempre


Ripreso dalla Copertina del Libro:
Questo libro racconta l’infanzia di Giancarlo Siani, il giornalista ucciso dalla camorra nel 1985. E’ lo stesso Giancarlo a rivolgersi ai giovani lettori con un linguaggio semplice e amichevole per condividere vari episodi della sua vita. La narrazione spazia in un arco temporale che va dal giorno della sua nascita fino all’attualità, ricostruendo una storia che non si è interrotta affatto il giorno della sua morte ma che ha visto crescere la sua memoria giorno dopo giorno, partendo dalla città di Napoli per irradiarsi in Italia ed Europa.
Da un’intervista rilasciata dal fratello di Gianluca, Paolo Siani, oggi Deputato della Repubblica Italiana, è nato questo libro che svela aneddoti, curiosità e fatti inediti su quel bambino destinato a “vivere per sempre” grazie alle iniziative che si sono moltiplicate per mantenere viva la memoria e per fornire alle future generazioni un luminoso esempio di cittadinanza, coraggio e amore per la verità.








-----------------------------------------------------------

Commenta, Condividi, I Like, Clicca Segui sul Blog:
Mi trovi anche su FB:
Instagram: @luigia_chianese
Twitter: @ChianeseLuigia
@librieopinioni

#AngelaMallardo # FrancescaCarabelli #GiancarloSiani #MugnanodiNapoli #LuigiSarnataro #PariOpportunità#AnnamariaSchettino #ValentinaCandidone #Istuzione #MarcelloToscano #AndreaCipolletta #PinoImperatore #LAcrobata #AutoriperBambini #Autoriitaliani  #Autoriitaliani#Legalità #Mafia#Camorra #Illegalità #Crime #Criminalità # Biografia #LuigiaChianese @luigia_chianese @ChianeseLuigia @librieopinioni

--------------------------------------------------------




VITA:
Angela Mallardo

Angela Mallardo
Vive a Marano di Napoli e lavora a Mugnano di Napoli presso il 2° Circolo Giancarlo Siani di Mugnano. Laureata in scienze dell’ educazione dal 1991 insegna. Angela Mallardo, giornalista, scrittrice ma soprattutto ‘maestra’ di lungo corso ha progettato e coordinato numerose attività di educazione ambientale e di inclusione sociale e dove attualmente è la referente alla Legalità e Responsabile della Valutazione.
Nel 2010 ha vinto con “La valle delle farfalle” il concorso “ Il racconto nel cassetto”
Nel 2017 per conto della Fondazione Mannajuolo, ha curato le interviste e Conversazioni sul set
Ha collaborato con la rivista di arte contemporanea Racna Magazine, il mensile Informare e il giornale on-line Terranostra news.



------------------------------------------------------------------------------


Commenta, Condividi, I Like, Clicca Segui sul Blog:
Mi trovi anche su FB:
Instagram: @luigia_chianese
Twitter: @ChianeseLuigia
@librieopinioni


#AngelaMallardo # FrancescaCarabelli #GiancarloSiani #MugnanodiNapoli #LuigiSarnataro #PariOpportunità#AnnamariaSchettino #ValentinaCandidone #Istuzione #MarcelloToscano #AndreaCipolletta #PinoImperatore #LAcrobata #AutoriperBambini  #Autoriitaliani #Legalità #Mafia #Camorra #Illegalità #Crime #Criminalità # Biografia #LuigiaChianese @luigia_chianese @ChianeseLuigia @librieopinioni

----------------------------------------------------



Link nel Blog Consigliati da Luigia Chianese


dott.ssa Luigia Chianese Blogger 
Dall' Etichetta del Blog; Autori per Bambini:

Dall' Etichetta del Blog: Biografie Autobiografie etc ...

Dall' Etichetta del Blog;Mafia Camorra Illegalità:

Dall' Etichetta del Blog;Crime Criminalità:

Dall' Etichetta del Blog; Pino Imperatore: 
http://www.librieopinioni.com/search/label/Pino%20Imperatore


Dall' Etichetta del Blog; Angela Mallardo:


Comprare il libro On – line:

-------------------------------------------------------------------

Commenta, Condividi, I Like, Clicca Segui sul Blog:
Mi trovi anche su FB:
Instagram: @luigia_chianese
Twitter: @ChianeseLuigia
@librieopinioni

#LuigiaChianese @luigia_chianese @ChianeseLuigia