martedì 16 marzo 2021

Vito Franchini - Il Predatore di Anime

Vito Franchini
Il Predatore di Anime
 
Recensione – Opinione di
Mugnano di Napoli
27.02.2021

<< Noi tendiamo, tutti, a scaricare le colpe delle nostre sofferenze sugli altri,
perché è più comodo ed immediato che farci carico dei nostri demeriti.
Agire su questo aspetto psicologico aiuta sempre a smussare gli angoli.>>.
Si! Il Libro è pieno di tante belle frasi, tante massime forse troppe e questo è noioso! Dall’ ultima riga dell’ ultima pagina:
<< Amore è solo una parola di cinque lettere.>>.
Finale aperto al più classico to be continued … ma va bene così; ci può stare ed è tanto di moda oggi e poi è una scusa per avere già uno spunto da cui iniziare, malauguratamente il libro abbia una qualche forma di successo! Diciamola tutta, il libro non è brutto ma non è bello. Andiamo però con ordine:
I personaggi sono ben sviluppati, con dovizia di particolari, ma su qualcuno si esagera. Il personaggio maschile Nardo Baggio, operatore Shiatsu, mi raccomando non massaggiatore altrimenti s’arrabbia, è decisamente il personaggio su cui si esagera; è di certo più enigmatico e affascinante dell’altro personaggio, la poliziotta Sabina Mondello; per alcuni potrebbe sembrare profondamente antipatico, saccente e supponente, per altri meravigliosamente folle. Per me lui è solo un uomo (una scimmia nuda, poi capirete leggendo il libro) divorato dal dolore ed incapace di Amare, l’ altra è una romantica sognatrice che si nasconde dietro il suo lavoro da dura, ma alla fine è solo un fuscello al vento.
I dialoghi non sono mai scontati e sotto certi aspetti interessanti ma tutto questo non basta a rendere il romanzo veramente affascinante, diciamo che lo si finisce per pura curiosità. La tensione nella storia, perché in fondo è pur sempre un thriller, è ottenuta, forse troppo! Da pagina 129:
<< Il silenzio è un ottimo alleato, quasi sempre.
È un’ arma potentissima, difficile da usare,
troppo spesso sottovalutata.
Il silenzio è consapevolezza,
è liberazione, è rinascita.>>.
Il punto di forza è che il testo è ricco di riferimenti antropologici e legali che sono espressi con semplicità in modo da permettere a qualsiasi lettore di avvicinarsi agli argomenti, comprenderli e non tediarsi troppo. Lo stile leggero e chiaro dell’ autore rende accettabile tutta l’opera, non vi è nulla di veramente entusiasmante.
La storia è attualissima, lo stalking, che è una piaga sociale che è bene affrontare anche in letteratura; ma, riflettendo sullo stalking, il quesito che mi viene in mente è: quando non arriva la giustizia e la legge è accettabile farsi giustizia da soli? Ai lettori, e non solo, l’ardua sentenza! La mia è sì! Nei libri e nei film sicuramente, nella vita reale, perché lo Stalking è reale, se lo Stato non è in grado di difendere il cittadino, uomo o donna che sia, trovo giusto difendersi da soli! Per me l' autodifesa è sempre legittima! L.Ch. 
Il mio voto? 2 e mezzo tendente al 3!  📚📚📖🕮🕮🕮
 
TRAMA
Il Predatore di Anime
Vito Franchini
Ripresa da internet e/o  dalla 4° di copertina:
Giovane e determinata, Sabina, commissario di polizia a Roma, si trova a destreggiarsi tra la tormentata passione per un PM sposato e un caso di omicidio-suicidio tra coniugi che non sembra rivelare troppe sorprese. Finché i sospetti non ricadono su un uomo con cui entrambe le vittime hanno avuto contatti il giorno della morte: il misterioso Nardo Baggio, operatore Shiatsu. Profondamente colpita da questa figura ambigua e magnetica, Sabina scoprirà di lì a poco la sua reale attività: dare supporto alle vittime di stalking, soprattutto coloro che le istituzioni non riescono a tutelare. La poliziotta non si aspetta certo di dover ricorrere lei stessa al suo aiuto: nel frattempo qualcuno ha iniziato a perseguitarla, in maniera subdola e cruenta. Che si tratti del PM con cui ha chiuso bruscamente la relazione? Rimossa dal suo incarico, Sabina diventa ben presto complice e amica di Nardo, arrivando ad affiancarlo nella sua attività. Così toccherà con mano la scaltrezza con cui l’uomo, basandosi su studi antropologici, domina la mente di vittime e carnefici, con metodi tutt’altro che convenzionali in grado di assicurare un’efficacia che un poliziotto, imbrigliato nelle disfunzioni del sistema, non può nemmeno sognare. Ma è giusto fidarsi di questo predatore di anime? Sabina rappresenta la legge, Nardo la viola, sistematicamente, in nome della giustizia. Sabina si fa guidare dai sentimenti, Nardo invece non crede alle passioni né all’amore, spiega tutto alla luce di istinti millenari che ancora ci legano ai comportamenti delle scimmie, degli umanoidi che siamo stati e che, secondo lui, ancora, in gran parte, siamo. Che cosa siamo noi veramente? Creature che uccidono per passione o scimmie nude schiave di un determinismo cieco? In un finale che lascia senza fiato, la poliziotta sarà obbligata a decidere definitivamente da che parte schierarsi.
 
CENNI SULLA VITA di:
Vito Franchini
Ripresa da internet e/o dalla 4° di copertina:
Nato in Iran, di origini Mantovane, ha 43 anni, è padre di due bimbe e, come ufficiale dei Carabinieri, per anni ha condotto indagini in diversi ambiti criminali. Attualmente si trova in Africa in missione per conto dell’ UE. È
 appassionato di musica e di studi antropologici, che ha utilizzato ampiamente in questo suo romanzo di esordio, pubblicato da Giunti dopo anni di lavori da indipendente. (Romanzi d’ Avventura e Saggi).

Editore: Giunti
Collana: M
Copertina: BB
Pagine: 396
Dimensione: 150.0 x 230.0
Prima pubblicazionegennaio 2021




Consigliati da
 
Dall' Etichetta del Blog:
dott.ssa Luigia Chianese
Books Review Blogger
Blog Libri e Opinioni
@LibrieOpinioni


 
*************************************************
Commenta, Condividi, I Like,
Clicca Segui sul Blog Libri e Opinioni
Mi trovi anche su FB – YOUTUBE - INSTAGRAM - TWITTER
@LibrieOpinioni @ChianeseLuigia 
#LuigiaChianeseBooksReviewBlogger
#LuigiaChianese #LibriEOpinioni
#FollowMe #Segui #VitoFranchini #IlPredatoreDiAnime
#Crime #Mistero #Narrativa #Suspense
#Thriller #ThrillerLegale #ThrillerPsicologico
****************************************************

 
 

Nessun commento:

Posta un commento

Per favore, non siate troppo duri con me! Soprattutto siate rispettosi educati e civili! Grazie!

Iscriviti come Lettore Fisso


POST SCELTO DA LUIGIA

Stephen King - Se Scorre il Sangue

Stephen King  Se Scorre il Sangue Recensione – Opinioni di Luigia Chianese Books Review Blogger Blog Libri e Opinioni   Mug...